19 marzo 2019
Aggiornato 00:30
Immigrazione

Salvini avvisa l'UE: «Migranti da ricollocare? Da Bruxelles zero risposte, porti rimangono sigillati»

Il Ministro dell'Interno: «Mandato elenco di 670 immigrati pronti per essere ricollocati, risposte per il momento zero». Sono 4.216 i migranti arrivati in Europa via mare nei primi 16 giorni del 2019

Salvini avvisa l'UE: «Migranti da ricollocare? Da Bruxelles zero risposte, porti rimangono sigillati»
Salvini avvisa l'UE: «Migranti da ricollocare? Da Bruxelles zero risposte, porti rimangono sigillati» ANSA

ROMA - «Sul tema immigrazione l'Europa ancora non ha mosso un dito. Ho mandato un elenco di 670 immigrati pronti per essere ricollocati dall'Italia agli altri paesi europei, risposte per il momento zero. Allora continuiamo a controllare, sigillare e chiudere i porti». Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini in una diretta Facebook. «Solo 53 arrivi da inizio anno, l'anno scorso erano già mille», ha concluso.

4.216 migranti arrivati in Europa da inizio anno, 83 decessi

Sono 4.216 i migranti arrivati in Europa via mare nei primi 16 giorni del 2019 e 83 i decessi accertati lungo le tre principali rotte del Mediterraneo. E' quanto ha riferito oggi l'Organizzazione internazionale per le Migrazioni (Oim), sottolineando come sia quasi raddoppiato il numero degli arrivi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando gli arrivi furono 2.365. I decessi sono invece passati da 199 a 83. In particolare, si precisa nella nota, tra il 13 e il 16 gennaio sono stati registrati 3.367 arrivi in Spagna, contro i 1.609 dello scorso anno.

Sbarcate all'alba a Lampedusa 67 persone provenienti dalla Libia

Sono sbarcate ieri notte all'alba a Lampedusa 67 persone, di origine egiziana, pakistana e somala, partite dalla Libia e soccorse dalla Capitaneria di porto dell'isola in acque territoriali italiane. Lo rende noto il Nev (Notiziario evangelico), che riporta la dichiarazione di Paolo Naso, coordinatore di Mediterranean Hope, programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) che è presente a Lampedusa con un Osservatorio sulle migrazioni: «Vogliamo dare il benvenuto a queste persone arrivate fortunatamente sane e salve sull'isola siciliana».