26 maggio 2020
Aggiornato 08:30
Manovra finanziaria

Reddito cittadinanza, Gasparri: «I grillini sono dei bugiardi»

Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri: «Danno i soldi degli italiani agli stranieri che riceveranno il reddito di cittadinanza»

Il Senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri
Il Senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri ANSA

ROMA - «Abbiamo di fronte dei veri e propri pagliacci a 5 stelle. Avevano detto che il reddito di cittadinanza sarebbe stato pagato a sei milioni di italiani. Invece saranno trecentomila stranieri e sei-settecentomila italiani, forse, a percepirlo. Avevano detto che il reddito di cittadinanza sarebbe stato di 780 euro mensili, invece pare che ammonterà a 400 euro in media». Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.

I grillini sono dei bugiardi

«Inoltre sono stati inseriti paletti e condizioni che escluderanno tanti dei gonzi che speravano, avendo votato per i grillini, di beccare un bell'assegno rimanendo comodamente a casa e aggiungendo magari qualche guadagno in nero ai soldi erogati dallo Stato. I grillini sono dei bugiardi. Hanno ingannato gli italiani. Forza Italia deve denunciare città per città questa truffa per porre fine a un consenso immeritato, a beneficio di un partito inventato da un comico, alimentato con pratiche tutt'altro che trasparenti attraverso i social network ed approdato al governo per dispensare menzogne e bugie. È una vergogna che andrà denunciata. Danno i soldi degli italiani agli stranieri che riceveranno il reddito di cittadinanza e hanno mentito sul numero dei destinatari e sulle cifre degli assegni. Lo avevamo previsto ma oggi che questo accade lo dobbiamo denunciare con grande forza», conclude.

Bendinelli: Caporetto sistema lavorativo

«Il reddito di cittadinanza sarà la Caporetto del sistema produttivo e lavorativo italiano. I numeri parlano chiaro. Secondo uno studio della Cgia di Mestre, dei 6 miliardi stanziati per la misura, tre - esattamente il 50% - finiranno miseramente nelle tasche dei lavoratori in nero. Irregolari prima, ancor più irregolari oggi. Una miniera d'oro per parcheggiatori abusivi e ambulanti ed una manna dal cielo per quegli imprenditori disonesti che speculano cinicamente sui giovani disoccupati in cerca di lavoro. Col reddito di cittadinanza la fregatura sarà doppia: aumenteranno sia le tasse che lavoro in nero. Avrebbero dovuto chiamarlo il reddito di nullafacenza». E' quanto si legge in una nota del deputato di Forza Italia Davide Bendinelli.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal