20 giugno 2019
Aggiornato 19:00
Movimento 5 stelle

Di Maio: «Legislatura conclusa nel peggiore dei modi. Ora fateci provare»

Il candidato premier del M5s: «Non si sono aboliti i vitalizi, noi ci tagliamo gli stipendi. Teorema di Berlusconi non regge, lui ha governato...»

ROMA - «La nostra proposta sulla tassazione è di abbassare il costo del lavoro perchè altrimenti non riusciremo mai a rilanciare il made in Italy». Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier del M5s, in una diretta Facebook durante la visita alle aziende del Consorzio Sole, a Pomigliano D'arco. «Sono stato spesso - ha detto - in aziende del Nord nell'ultimo mese e ho sempre detto che hanno fatto una grandissima azione di rilancio nonostante la politica. Ma se al Nord sono eroi al Sud sono supereroi perchè qui le difficoltà sono il doppio. Volevo far conoscere realtà di eccellenza che ci sono e che hanno pochissima attenzione dallo Stato. Se vogliamo rilanciare lavoro e produzione dobbiamo dare massimo supporto alle nostre imprese».

La legislatura è finita nel peggiore dei modi
Sulla fine della legislatura il candidato premier del M5s è stato drastico: «Con questa finanziaria la legislatura è finita nel peggiore dei modi. Non si sono tagliati il vitalizio, la politica continua a togliere a chi ha bisogno e a dare a chi non ne ha con sprechi e privilegi»