18 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Politica e Tv

Di Maio: «Boschi e Renzi aguzzini dei correntisti», lei: «Confrontiamoci in Tv»

La sottosegretaria contro il vicepresidente della Camera: «Come spesso gli accade, parla di cose che non conosce o che più semplicemente non capisce. Ora basta con le bugie»

ROMA - «Leggo una dichiarazione dell'onorevole Di Maio in cui vengo definita 'aguzzina' dei correntisti. Prosegue il vicepresidente della Camera: 'hanno fatto un decreto per salvare la banca della Boschi'. L'onorevole Di Maio, come spesso gli accade, parla di cose che non conosce o che più semplicemente non capisce. Io non ho nessuna banca, ma mio padre è stato per otto mesi vicepresidente di una banca popolare, Banca Etruria. Mio padre come tutti i membri del consiglio d'amministrazione è stato commissariato dal nostro Governo, cioè mandato a casa proprio da noi. La banca non è stata salvata ma messa in risoluzione: esattamente il contrario di ciò che Di Maio afferma. Abbiamo però salvato migliaia di correntisti che altrimenti avrebbero perso tutti i loro risparmi per colpa di decisioni europee assunte non dal nostro governo». Lo scrive su Facebook Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio. «Ricapitolando: io - aggiunge la Boschi - non avevo e non ho nessuna banca, mio padre è stato mandato a casa come tutti, noi abbiamo salvato i correntisti. Ora basta con le bugie: sono pronta a un dibattito televisivo con l'onorevole Di Maio sulla questione bancaria e più in generale sulle misure che noi abbiamo preso per salvare l'Italia dalla crisi mentre il Movimento Cinque Stelle rincorreva le scie chimiche e la lotta ai vaccini. Entriamo nel merito e vediamo chi sta mentendo agli italiani».