24 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Lotta alla criminalità organizzata

Mattarella: «Troppe incertezze ed errori in indagini su Borsellino»

Il capo dello Stato parlando al plenum del Csm per ricordare il magistrato ucciso dalla mafia: «Ancora tanti sono gli interrogativi sul percorso per assicurare alla giusta condanna i responsabili di quel delitto efferato»

ROMA - Le indagini sull'assassinio di Paolo Borsellino sono state segnate da «troppe incertezze ed errori». Lo ha detto il capo dello Stato Sergio Mattarella, parlando al plenum del Csm per ricordare il magistrato ucciso dalla mafia. «Troppe sono state le incertezze e gli errori che hanno accompagnato il cammino della ricerca della verità sulla strage di via D'Amelio e ancora tanti sono gli interrogativi sul percorso per assicurare alla giusta condanna i responsabili di quel delitto efferato».