La proposta di Fratelli d'Italia per le zone colpite dal sisma

Meloni dalla zona rossa di Amatrice: «Tasse zero almeno fino a ricostruzione avvenuta»

Diretta Facebook per la fondatrice di Fratelli d'Italia che ha visitato in compagnia del capogruppo di Fdi alla Camera, Fabio Rampelli, quel che resta della storica cittadina rasa letteralmente al suolo dai terremoti che hanno colpito il centro Italia

AMATRICE – Diretta Facebook dalla zona rossa di Amatrice per la fondatrice di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. La leader di Fdi, che ha visitato in compagnia del capogruppo di Fdi alla Camera, Fabio Rampelli, quel che resta della storica cittadina rasa letteralmente al suolo dai terremoti che hanno colpito il centro Italia a partire dallo scorso agosto, ha sollecitato il governo perché vari una detassazione totale per i residenti «almeno fino a ricostruzione avvenuta».

«Lo Stato non deve dimenticare»
Meloni ha spiegato perché è arrivata ad Amatrice oggi, e non nell'immediatezza dei fatti: «Mi ero ripromessa di venire ad Amatrice quando si fossero spenti i riflettori, qui ci sono le macerie anche se ci sono stati tantissimi gesti di solidarietà, lo Stato non deve dimenticare quello che sta accadendo». Poi la deputata è passata alla parte politica della sua visita, dicendo di aver colloquiato con il sindaco della città, Sergio Pirozzi, che le ha confermato che il problema numero uno per il territorio è la ripresa delle attività economiche e che questa può partire con «la detassazione: tasse zero fino a ricostruzione avvenuta».

«Serve una zona franca urbana»
Quindi, ha aggiunto l'ex ministra della Gioventù, Fdi ha presentato un emendamento al decreto Terremoto, arrivato in questi giorni alla Camera: «La nostra priorità adesso è lavorare all’emendamento, sul quale chiederemo una firma condivisa degli altri gruppi. Non ci interessa la paternità, ci interessa il risultato, istituire la zona franca urbana: ovvero tasse zero per i territori colpiti, almeno fino a ricostruzione avvenuta».