26 giugno 2019
Aggiornato 12:30
Dal palco della manifestazione 'Italia Sovrana'

Salvini in piazza per l'Italia sovranista: Napolitano traditore dell'Italia e degli italiani

Nell'«allegra compagnia» contro cui Matteo Salvini si è scagliato sul palco della manifestazione 'Italia Sovrana', compare anche l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Sentite cosa ha detto

ROMA - Davanti a una piazza appassionata e gremita, Matteo Salvini annuncia la sua missione: quella di mandare a casa «gli abusivi del Pd, della sinistra, gli Alfano, i Cicchitto, i Verdini, i Casini», e tutti coloro che sono indegnamente ministri di questa Repubblica. 

Napolitano traditore 
E nell'«allegra compagnia» evocata da Salvini compare anche l'ex presidente della Repubblica e senatore a vita Giorgio Napolitano, che il leader della Lega definisce «traditore dell'Italia e degli italiani». Che Salvini non nutrisse una spiccata simpatia per l'ex capo dello Stato non è una novità, visto il ruolo di quest'ultimo, a seguito della caduta del governo Berlusconi, nell'«imporre» agli italiani" tre governi senza passare dalle elezioni. 

Un rapporto complicato
L'ennesima polemica era scoppiata lo scorso maggio, quando Napolitano accusò la Lega di avere «posizioni xenofobe», e dal Carroccio annunciarono azioni legali per diffamazione. "Napolitano dovrebbe essere ricoverato, non sa più quello che dice», aveva affermato Salvini. «Straparla e mi spiace che prenda uno stipendio dello Stato Italiano».