27 novembre 2020
Aggiornato 01:30
Neve e scosse

Gentiloni su Rigopiano e terremoto: «Siamo di fronte a una tenaglia senza precedenti»

Le parole del premier dal quartier generale della Protezione civile a Rieti dove si tiene un vertice con il capo della Protezione civile Curcio per fare il punto sulla situazione dopo le ultime scosse di terremoto che hanno colpito il Centro Italia

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/01/20170119_video_13430770.mp4

RIETI - "Siamo tutti con il fiato sospeso per quello che è successo con la valanga che ha colpito l'albergo Rigopiano": lo ha detto il premier Paolo Gentiloni dal quartier generale della Protezione civile a Rieti dove si tiene un vertice con il capo della Protezione civile Curcio per fare il punto sulla situazione dopo le ultime scosse di terremoto che hanno colpito il Centro Italia. "Siamo di fronte a una tenaglia senza precedenti - ha aggiunto il premier - tra un fenomeno meteorologico di nevicate di una intensità che non si ricordava da decenni e dall'altra parte le scosse sismiche di intensità molto elevata. Dico tenaglia perché questi due fenomeni si amplificano a vicenda"