13 luglio 2024
Aggiornato 17:00
Dopo la strage di Nizza

Alfano: «In Italia non c'è rischio zero»

Il Ministro dell'Interno Angelino Alfano ha detto che è importante essere preparati, perché si può escludere un attacco anche nel nostro Paese.

ROMA - Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha detto che è importante essere preparati, perché si può escludere un attacco anche nel nostro Paese.
«Teniamo il nostro sistema in tensione funzionale, non è una tensione che deve paralizzare o angosciare il nostro sistema, ma l'esatto contrario - ha spiegato al Viminale al vertice del comitato di analisi strategica anti-terrorismo convocato dopo la strage di Nizza - è una tensione funzionale tutta orientata all'obiettivo di renderlo efficiente sia nel meccanismo della prevenzione sia nella sciagurata ipotesi, che nessuno può escludere, perché non esiste il rischio zero, di un evento che dovesse accadere nel nostro paese».