19 giugno 2019
Aggiornato 17:30
Crolli e danneggiamenti

Forte sisma a Catania, almeno quattro feriti

Magnitudo di 4.8 per la scossa avvenuta alle 3:18. Molte persone nel panico sulle strade. Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, in partenza per le zone colpite

CATANIA - Un evento sismico di magnitudo ML 4.8, è stato registrato alle ore 3.19 dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Catania. L'evento - con epicentro localizzato tra i comuni di Viagrande, Trecastagni e Aci Bonnacorsi - è stato avvertito dalla popolazione. Dalle prime verifiche si registrano quattro feriti, non gravi. Segnalati crolli e danneggiamenti. ll Dipartimento continua a seguire l'evolversi della situazione in stretto raccordo con i centri di competenza (Ingv e Unifi) e con la Regione Siciliana.

Borrelli in partenza per le zone colpite

A seguito dell'evento sismico di questa notte di ML 4.8, Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, accompagnato da un team di esperti del Dipartimento è in partenza per la Sicilia per fare un punto della situazione sui danni provocati dallo sciame sismico che in queste ore sta interessando l'area etnea. Dopo un sorvolo dell'area colpita, Borrelli incontrerà le autorità locali presso la Prefettura di Catania per pianificare gli interventi di assistenza alla popolazione e di verifica dell'agibilità degli edifici. Alle 5 di questa mattina Borrelli, aveva convocato il Comitato Operativo presso la sede del Dipartimento a Roma.

(ANSA)

Conte: «Vicino alle popolazioni colpite»

«Vicino alle popolazioni del catanese per il #terremoto di stanotte. Seguo gli sviluppi in costante contatto con il capo del @DPCgov Borrelli e con il sottosegretario @vitocrimi Ringrazio la macchina dei soccorsi che si è subito mobilitata e auguro ai feriti una pronta guarigione». Lo scrive su twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.