15 dicembre 2018
Aggiornato 19:30

Nasce la Lega nazionale: quando (e come) partirà il nuovo movimento di Salvini

Appuntamento a sabato 8 dicembre con la grande manifestazione di piazza del Popolo: lì verrà presentato il movimento tricolore del vicepremier

Il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini
Il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini (Riccardo Antimiani | ANSA)

ROMA – L'appuntamento è fissato per sabato 8 dicembre in piazza del Popolo, a Roma: la grande manifestazione nazionale della Lega, chissà se convocata apposta nella stessa piazza che ospitò il Partito democratico appena un paio di mesi fa. I numeri si preannunciano ingenti: gli organizzatori hanno predisposto quasi trecento pullman, senza contare i treni speciali e addirittura i voli charter.

Il parto di un nuovo movimento
Un fiume di militanti leghisti pronti ad accorrere da tutto il Paese per ascoltare Matteo Salvini. Ma non solo: «Sarà la prima grande prova della nuova Lega di Matteo Salvini, quella che guarda a tutta l'Italia – rivelano fonti vicinissime al vicepremier al sito Dagospia – Avete notato quella fascia tricolore che fa capolino da oggi sulla pagina Facebook proprio sopra la foto di Salvini? Ecco, questa è un immagine che vale più di mille parole».

Dal basso verso l'alto
L'8 dicembre, dunque, non sarà solo la data di una manifestazione, ma anche di una nascita: quella della Lega nazionale. Che non cambierà nel nome (nonostante le ipotesi iniziali), ma nella sostanza un po' sì: «Non sarà una rivoluzione, piuttosto un restyling light, perché con i consensi che non ci mancano stravolgere le cose non avrebbe senso», spiegano ancora fonti leghiste all'agenzia di stampa Adnkronos. Si tratterà, in sostanza, della creazione di venti leghe regionali, che tessereranno i militanti non più solo al Nord, ma anche al Sud, tutte federate all'interno dello stesso movimento «Salvini premier». Le pagine della Lega nelle singole Regioni d'Italia stanno già nascendo in questi giorni su Facebook e Twitter, e stanno raccogliendo subito non poche iscrizioni. L'obiettivo è di avere questa poderosa macchina di coordinamento e di organizzazione del consenso pronta ad agire per le prossime elezioni europee, un appuntamento in cui la nuova Lega tricolore di Salvini ambisce a diventare il primo partito italiano.