18 luglio 2019
Aggiornato 02:30
Cronaca

Napoli, tensione durante lo sgombero di due ville abusive: chiodi e benzina contro gli agenti

I fatti nel quartiere di Camaldoli. Sulle due costruzione grava un ordine di abbattimento. Due agenti sono rimasti feriti

Polizia a Napoli, foto di repertorio
Polizia a Napoli, foto di repertorio ANSA

NAPOLI - Tensione nel quartiere Camaldoli dove questa mattina sono state sgomberate due villette abusive. Sulle abitazioni è stato emesso, da parte della Procura generale di Napoli, un ordine di abbattimento. Una delle due famiglie interessate ha lasciato subito l’abitazione, mentre l’altra lo ha fatto dopo poco. 

Momenti di tensione
Uno dei residenti è però salito, all'improvviso, su di un capannone nei pressi delle abitazioni da sgomberare ed ha minacciato, per poi desistere, di darsi fuoco. Inoltre, le forze dell’ordine, questa mattina, al loro arrivo hanno trovato bande chiodate a terra che hanno provocato la foratura di alcuni pneumatici delle auto degli addetti allo sgombero. Testimoni parlano di liquido infiammabile gettato in direzione degli agenti. Secondo il Mattino, due di loro sarebbero rimasti feriti

Fermate tre persone
In Questura sono stati portati tre uomini e una donna per l’identificazione e per valutare la loro posizione. È il secondo tentativo di sgombero delle villette: il 13 novembre era stato rinviato a causa delle resistenze dei residenti.