6 aprile 2020
Aggiornato 02:00
Genova

Costa cerca casa, al porto!

Dal prossimo anno Costa Crociere tornerà con una nave, Costa Fortuna, dopo 15 anni di assenza. E spunta l'ipotesi di un terminal nel porto di Genova

Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere
Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere ANSA

GENOVA - A partire dal prossimo anno Costa crociere farà ritorno a Genova con una nave, dopo il 'divorzio' che l'aveva portata a realizzare il suo terminal a Savona. Ma l'obiettivo è tornare a avere un suo spazio nel porto di Genova. «Il nostro sogno - dice Neil Palomba, dg di Costa Crociere a margine dell'appuntamento con il forum "Liguria 2022" a Palazzo Ducale - è creare una casa anche nel porto di Genova.

COSTA FORTUNA - «Per il momento abbiamo annunciato nel 2019 il ritorno di una delle nostre navi, la Costa Fortuna, - continua Palomba -  che da aprile farà sosta regolare il venerdì nel porto di Genova. Spero che un giorno riusciremo a costruire la nostra casa a Genova con un sistema che, insieme alle istituzioni, riesca a creare turismo su questo territorio».

"VOGLIAMO TORNARE" - L'idea potrebbe essere quella di un terminal dedicato, ma Palomba non si sbilancia e precisa: «Fare scalo in un giorno infrasettimanale non è a lungo termine sostenibile: abbiamo fatto una scelta, ci siamo presi costi importanti per dare un messaggio: tornare nella città di Genova».

"A DISPOSIZIONE DI COSTA" - «Saremo a disposizione di Costa Crociere, - risponde Toti - cercheremo di aiutarla a trovare il luogo più adatto per la realizzazione di questa struttura. La Liguria deve ambire a diventare una delle capitali dell’economia del mare, non solo nel Mediterraneo ma nel mondo. Siamo sulla strada giusta».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal