Italia | Movimento 5 Stelle

Roberto Fico: auto blu e colf in nero? Le Iene inguaiano il neopresidente della Camera

Le Iene inguaiano il neopresidente della Camera Roberto Fico, stando alle dichiarazioni dell'inviato Mediaset Antonino Monteleone

Il presidente della Camera Roberto Fico
Il presidente della Camera Roberto Fico (ANSA/GIUSEPPE LAMI)

ROMA - Le Iene inguaiano il neopresidente della Camera Roberto Fico, almeno così pare. Antonino Monteleone punzecchia Fico a proposito di una colf che, secondo un testimone, lavorerebbe per lui ma senza regolare contratto. Questo testimone, protetto dall'anonimato, avrebbe rilvelato a Le Iene che a casa della compagna di Fico a Napoli, dove vive anche lui, ci sarebbe una colf che lavora da almeno cinque anni, come baby sitter e donna delle pulizie, non regolarizzata da contratto, e fino a poco tempo fa ci sarebbe stato anche un secondo collaboratore straniero, senza permesso di soggiorno, congedato appena dopo la nomina a Presidente della Camera di Fico. 

Le versioni discordanti
Intervistata a sua insaputa con telecamere nascoste, la presunta colf, tale Imma, dichiara a un interlocutore di essere assunta con regolare contratto e di ricevere emolumenti con tanto di versamento dei contributi. Ma poi viene intrevistato Roberto Fico e questi sostiene qualcosa di ben diverso. "La persona della quale parlate" dichiara il Presidente della Camera grillino, "è semplicemente una vicina di casa, un’amica. Assieme condividono tante attività: la mia compagna - Yvonne De Rosa ndr - le ha insegnato a scattare foto e a guidare l’auto, assieme vanno a fare la spesa, la figlia della mia compagna spesso va a casa della ragazza. Ma non si tratta di un rapporto di lavoro. Sono due amiche che si scambiano favori e si aiutano a vicenda». Il ragazzo, e altro presunto collaboratore in nero e immigrato ucraino, si chiamerebbe Roman, ma nessuno è riuscito a trovarlo.

Roman, il ragazzo ucraino
L'inviato de Le Iene insegue Fico proprio nei giorni delicatissimi in cui riceve il mandato esplorativo per fare il governo tra il M5S e il Pd. Finalmente riesce a parlargli, sotto casa sua, nel centro di Roma. È il 25 aprile, giorno di pausa tra il primo e il secondo giro della trattativa affidatagli dal presidente della Repubblica. Fico appare tranquillo, sorridente, fino a quando si vede che inizia a rispondere a singhiozzo, contraddicendosi. Riguardo al ragazzo ucraino, Fico racconta di averlo incontrato alla fermata dell'autobus e di essergli molto legato: il presidente della Camera lo avrebbe aiutato facendogli della beneficenza, e Roman "si è sdebitato" facendo dei piccoli lavoretti per lui.

Imma perde 200 euro
Ma non proprio lavoretti gratis stando a quanto afferma Imma. Con l'arrivo di Roman nella vita di Fico, Imma si vede sottrarre duecento euro dallo stipendio di settecento. Duecento euro di differenza che la ragazza lascia intendere siano andati appunto a Roman. Una decisione che ha lasciato interdetta la ragazza, tanto da indurla a pensare di andarsene. Una questione di principio la sua, non essendosi sentita ringraziata a sufficienza per "aver cresciuto la figlia" [della compagna di Fico]. Secondo alcune fonti Imma sarebbe barricata in casa, distrutta dopo aver saputo di essere stata intervistata a sua insaputa.