14 giugno 2021
Aggiornato 10:30
Governo

Governo, staff Renzi: nessuna svolta sulla trattativa con M5s

Dopo l'articolo della Repubblica che parla di una svolta di Matteo Renzi sulla trattativa con i 5 stelle

ROMA - «L'articolo di Repubblica di oggi che parla di una svolta di Matteo Renzi sulla trattativa con i 5 stelle è completamente privo di fondamento». Lo rende noto lo staff dell'ex segretario uscente del Pd. Quanto all'ex segretario, ha dichiarato: «La politica italiana da un mese è ferma al chiacchiericcio, agli accordi, ai retroscena inventati. Noi lo avevamo detto: se non passa il referendum, torneremo agli accordi vecchio stile. E purtroppo è andata così. Parleremo di questo il 21 aprile, all'Assemblea del PD». Lo scrive Matteo Renzi in un post su Facebook, dedicato però alla scuola e agli ultimi episodi di violenza sui professori.

Orlando: apertura di Di Maio irricevibile
Ma a pensare che «L'apertura di Di Maio» sia "irricevibile» è anche il leader della minoranza Pd Andrea Orlando, "non foss'altro che per una ragione evidente: come si può pensare che uno dice posso governare con il Pd o con la Lega, ora vediamo. Il Pd ha una posizione sull'Europa, sull'euro, sull'immigrazione, sulla giustizia, sui diritti civili che non è neanche lontanamente accostabile alla Lega».  «L'idea che ci sia una indifferenza a quest'aspetto - ha aggiunto - dà l'idea che la proposta di governo fatta da M5s non risulta per nulla seria. Dalle interlocuzioni con loro al momento non emerge nulla di concreto per un governo serio. Non si fa nascere un governo e poi non è in grado di dare alcuna risposta. Seguiamo con attenzione il capo dello Stato e le iniziative dei vincitori delle elezioni ma finora non vedo le condizioni di un governo che dia delle risposte serie al paese»«Io - ha concluso - sono perché il dialogo ci sia con tutti in Parlamento e fuori. Si possono fare cose insieme anche da governo e opposizione».