18 novembre 2019
Aggiornato 19:00
Governo

Calenda: «Se Mattarella chiede governo di transizione, Pd c'è». Sostegno a M5S? «Folle»

Obiettivi di un governo di scopo sarebbero legge elettorale e legge di stabilità

Carlo Calenda.
Carlo Calenda. ANSA

ROMA - «Se Mattarella dovesse chiedere a tutte le forze politiche un governo di transizione con tutti dentro, diciamo per fare la legge elettorale e quella di Stabilità, allora questo esecutivo deve includere anche il Pd, per senso di responsabilita. Non penso però che si vada in questa direzione». È il neo-tesserato Pd Carlo Calenda, a parlare, nel corso della trasmissione "Circo Massimo" su Radio Capital. Disponibilità, dunque, a un governo di scopo, ma mai il Pd offrirà il destro a un governo M5s. «C'è stata una chiara indicazione degli elettori che votato per M5s e Lega. Misurarsi con il governo è importante per e anche salutare per il Paese. Per noi appoggiare un esecutivo M5s sarebbe folle» ha spiegato Calenda.

Governo di transizione sì, sostegno ai Cinque Stelle no
Altro caso se Il Pd fosse chiamato a sostenere un eventuale governo di transizione, ha ribadito Calenda a Porta a Porta: «Se il presidente Mattarella - ha sottolineato Calenda - proponesse un governo di transizione, è giusto che lo appoggi anche il Pd nell'ottica di una proposta condivisa da tutti».

Emiliano: asse Lega-5Stelle micidiale
Di tutt'altro avviso l'esponente della minoranza Pd Michele Emiliano, l'unico, forse, nel partito a dire chiaramente sì a un eventuale sostegno a M5S. Un governo M5s-Lega, ha detto ospite a Carta Bianca su Rai Tre, «sarebbe micidiale dal punto di vista democratico» perchè «porterebbe un Paese fondatore della Ue e nella Nato su un asse politico deformato rispetto alla Nato e alla Ue. Salvini è vicino alla Russia, ha un atteggiamento discutibile verso l'unità nazionale e portare il M5s verso la Lega mi ricorda l'Aventino che ha aiutato l'avvento del fascismo».  «I renziani possono anche essere tramortiti dalla sconfitta ma il Pd non può restare tramortito, deve svegliarsi e dare un governo al Paese», ha aggiunto Emiliano.