21 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Congresso Fdi

Giorgia Meloni rieletta presidente di Fratelli d’Italia

La proposta alle altre forze del centrodestra: «Se il centrodestra nel ‘94 ha trovato la sua sintesi intorno alla parola libertà ora la deve trovare intorno alla parola identità»

TRIESTE – Giorgia Meloni è stata rieletta, per acclamazione, presidente di Fratelli d’Italia. «Propongo per acclamazione la rielezione di Giorgia Meloni alla presidenza del partito». Con queste parole, Ignazio La Russa, dal palco del Congresso Nazionale di Trieste, ha chiesto alla platea (migliaia i delegati di FdI giunta da tutta Italia) la riconferma di Meloni. La platea ha risposto con un'ovazione iniziando a sventolare bandiere dell'Italia e del partito.

La proposta: nasca una ‘casa dell’identità’
Chiudendo il suo intervento, dopo aver ringraziato tutte le persone intervenute e aver accolto nella famiglia di FdI Daniela Santanchè e Guido Crosetto (per quest’ultimo si tratta di un ritorno visto che è stato tra i fondatori del partito), Meloni ha parlato anche di alleanze in vista delle prossime elezioni nazionali: «Se il centrodestra nel ‘94 ha trovato la sua sintesi intorno alla parola libertà ora la deve trovare intorno alla parola identità – è la proposta che Meloni ha lanciato dal palco di Trieste –. Questa è quanto proporremo al centrodestra non più ‘casa delle libertà’ ma ‘casa dell'identità’».

Non ci deve essere per forza una coalizione
«Faremo di tutto per costruire la coalizione, ma fatemi dire che non si fa per forza la coalizione, la si fa se ci sono condizioni altrimenti ci sono altre strade. Noi non siamo figli di dio minore, con noi dovete fare i conti. Non andremo al rimorchio, siamo forza trainante», ha precisato la leader di FdI.