27 febbraio 2020
Aggiornato 21:00
Partito democratico

Le proposte di Renzi: estendere 80 euro e servizio civile obbligatorio

Il segretario del Pd all'ottava Leopolda: «Rifarei il referendum», poi l'attacco a M5s e Lega: Vi abbiamo sgamato ogni 15 giorni presenteremo un rapporto su tutte le schifezze che troviamo in rete»

FIRENZE - «Sarà l'ultima volta che lo faccio ma era giusto farlo alla Leopolda», «partiamo da quello che ci brucia di più: la sconfitta al referendum costituzionale» dello scorso 4 dicembre. Lo ha detto dal palco della Leopolda 8 Matteo Renzi. «Quanto avremmo potuto essere più forti se quel referendum l'avessimo vinto ma noi non siamo come Berlusconi che quando perde dà la colpa a qualcuno o come i Cinquestelle che quando perdono danno la colpa al complotto» ha sottolineato Renzi spiegando che «guardiamo in faccia a quanto accaduto, abbiamo perso quella sfida ma la rifarei perchè era giusta per l'Italia»

Estendere 80 euro
«In campagna elettorale la prima proposta del Pd non sarà un bonus ma il servizio civile obbligatorio per i nostri ragazzi e ragazze» ha detto Renzi. «Gli 80 euro vanno estesi e non cancellati, vanno estesi innanzitutto alle famiglie che hanno figli» ha aggiunto il segretario del Pd. «La dimensione del salario è importante - ha continuato -. Ma qualcuno utilizza questi temi per utilizzarli strumentalmente nel dibattito politico: quanto hanno preso in giro gli 80 euro quelli che hanno un conto a 8 zeri».

Battaglia contro le fake news
«La battaglia contro la propaganda nasce non dal desiderio di garantire la campagna elettorale ma da quello di ricostruire una comunità. Dobbiamo fare una scommessa di serietà. M5s e Lega escono con gli stessi codici nell'advertising dei social. Usano le stesse tubature, non vogliamo fare leggi o censurare nessuno ma educare ad essere responsabili» ha detto Renzi. «Vi abbiamo sgamato amici dell'opposizione, ogni 15 giorni il Pd presenterà un rapporto su tutte le schifezze che troviamo in rete» ha concluso.