22 settembre 2020
Aggiornato 23:00
Appuntamenti

Eventi a Firenze, 8 cose da fare venerdì 17 novembre

Francesco Gabbani è in città ma non solo, sono tantissimi gli appuntamenti con la musica, il teatro, la cultura e molto altro. Ecco tutto quello che vi attende e che non potete lasciarvi sfuggire

FIRENZE – La grande musica, gli spettacoli a teatro, il Natale che fa capolino. Questo inizio di weekend fiorentino è tutto da scoprire. Ecco qualche consiglio.

Francesco Gabbani in città
Francesco Gabbani tra il tour instore e nuovi traguardi. Il cantautore, autentico mattatore del 2017, ha annunciato sui social le date in cui presenterà ai fan «Magellano Special Edition». Si tratta della riedizione dell'album già disco di platino «Magellano», che conterrà anche un Cd live dal titolo «Sudore, fiato, cuore» registrato durante il tour. Tra gli appuntamenti per incontrare Francesco ci sarà anche quello a Firenze  all'Hard Rock Café. L'evento è organizzato dalla Galleria del disco.

Musica
Venerdì 17 novembre al Teatrino del Gallo di Libri Liberi appuntamento speciale con la musica. A partire dalle 18 si terrà un concerto per arpa e live eletronics di Floraleda che presenterà «Darklight» (Amadeus Arte / Naxos USA). L’ultimo progetto discografico di Floraleda Sacchi. Entrato direttamente in Top 5 della classifica italiana degli album di musica classica di iTunes è rimasto stabile anche a distanza di giorni dall’uscita. E non solo, ha raggiunto ottime posizioni anche nella classifica tedesca e statunitense, entrando nelle prime 100 posizioni. A due anni di distanza dall’ultimo disco «Intimamente tango» è il primo album per arpa che raggiunge questi risultati di pubblico e ancora una volta dimostra lo straordinario eclettismo di un’artista che non smette mai di voler sorprendere con la propria musica. L’ingresso al concerto è libero e gratuito. Nel caffè di Libri Liberi sarà possibile prendere un aperitivo.

Shopping solidale
Da venerdì 17 a domenica 19 novembre torna lo Shopping Solidale delle Grandi Firme. Palazzo Borghese-Aldobrandini (in Via Ghibellina 110 a Firenze) si trasforma in una grande boutique solidale dove trovare capi di abbigliamento, accessori e pelletteria, messi a disposizione da oltre 100 aziende di moda allo scopo di raccogliere a favore di Fondazione ANT e delle sue attività sanitarie sul territorio. L’evento è organizzato dalla Delegazione ANT di Firenze con il Patrocinio del Comune di Firenze. Questa edizione sarà profondamente rinnovata rispetto al passato sia per le aziende aderenti sia per l'allestimento. Tra le tante aziende partecipanti vi saranno: Salvatore Ferragamo, Roberto Cavalli, Patrizia Pepe, Valentino, Trussardi, Piero Guidi, Armani, Blue Marine, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Tod’s e Montblanc e molti altri. Per informazioni: 055 5000210, 345 7366836.

Jazz
Francesco Ponticelli 6tet «Big Mountain, Small Path» in concerto alla Sala Vanni di Firenze. In «Big Mountain, Small Path» Ponticelli espande le possibilità timbriche delle sue composizioni e ripropone in veste diversa alcuni brani del disco «Kon-Tiki», uscito a Marzo 2017, oltre che presentare nuovi brani scritti appositamente per questa formazione. Allo stesso tempo raccoglie alcuni dei musicisti più interessanti della scena, a partire da Enrico Zanisi ed Enrico Morello, membri stabili del quartetto di Ponticelli da più di cinque anni, affiancati da Daniele Tittarelli all’alto, Alessandro Presti alla tromba e Stefano Carbonelli alla chitarra. Musicisti che si contraddistinguono per l’originalità dell’approccio, per la ricerca personale di una voce propria, per una visione musicale poliedrica, oltre che per una straordinaria capacità strumentale. Il gruppo si affaccia anche nel mondo delle sonorità elettroniche creando una fusione con il suono acustico che amplia le possibilità dinamiche e timbriche.

A Teatro
Al Teatro Puccini, Ascanio Celestini in «Pueblo». La seconda parte di una trilogia che comincia con «Laika». In entrambi i casi si tratta di vicende di personaggi che vivono ai margini della narrazione alla quale siamo abituati. Personaggi che non hanno alcun potere e spesso stentano a sopravvivere, ma si aspettano continuamente che il mondo gli mostrerà qualcosa di prodigioso. Ci credono talmente tanto che alla fine il prodigio accade. Ignorano il potere di Dio o degli eserciti. La loro forza e la loro debolezza sono la stessa cosa, per questo, pur essendo ai margini della società vorrei che riuscissero a rappresentarla per intero. Questo spero di provocare: che lo spettatore professionista borghese, il giovane laureato o lo studente che ancora vive coi genitori si identifichi in un barbone o in una prostituta rumena, non perché vive la stessa condizione sociale, ma la stessa condizione umana.

Commedia
Appuntamento con la risata e il buonumore: da venerdì 17 a domenica 19 novembre, al Teatro di Rifredi si alzerà il sipario su «Barroccini di via dell’Ariento», la prima commedia scritta nel 1960 da Dory Cei, applaudita signora del teatro italiano, ha lavorato spesso a fianco di Peppino De Filippo, e fiorentina purosangue. Ad interpretare, con il tipico sarcasmo fiorentino, le vicende di questo classico conflitto familiare, è l’ormai consolidata formazione della compagnia «Il Grillo», che dal palcoscenico continua a dar voce alla più genuina tradizione del teatro vernacolare raccogliendo gli applausi di un vasto pubblico amante del buon teatro popolare. Per informazioni: 055 4220361, www.toscanateatro.it.

Mostre
Torna di moda il kitsch nella saletta del Parterre di piazza della Libertà dove il Quartiere 2 organizza, fino al 19 novembre, «Dal kitsch al kitsch», una mostra di quelle cose del passato curiose, singolari, al limite pacchiane, che probabilmente tante famiglie hanno ancora in casa. Ci saranno piatti, vasellame, bambole, soprammobili, monete e persino libri, vecchi oggetti con colori forti, marcati, oppure vistosamente decorati ma anche tutto quello che può apparire insolito, ridondante e che riconduce comunque a un gusto popolare un tempo in voga. La rassegna del Parterre può essere il momento buono per alcuni di alleggerire la cantina e per altri di acquistare oggetti comunque di qualche valore ma soprattutto, nella circostanza, utili per aiutare chi soffre. Per informazioni: telefono 055 576939.

Per i più piccoli
Quest'anno tante novità con il piccolo regno di Babbo Natale che è pronto ad accogliere tutti i bambini direttamente nella Sala del Trono, in una grande e suggestiva scenografia natalizia e nell'indimenticabile magia che il Natale porta con se, dove ci saranno tante sorprese. Ci sarà la possibilità di farsi fotografare sulle ginocchia di Babbo Natale che riserverà ai bambini gradite sorprese. I bambini potranno scrivere la loro letterina a Babbo Natale e consegnarla di persona all'ufficio postale di Babbo Natale con l'aiuto degli ElfiPostini che grazie ad un incantato marchingegno faranno arrivare direttamente la letterina nella Casa di Babbo Natale. «I più bravi» riceveranno direttamente l'attestato di Aiutante di Babbo Natale che è il certificato ufficiale di essere stati bravi tutto l'anno. Non mancherà il truccabimbi che trasformerà i bambini in Principi o Principesse oppure dipingerà i piccoli ospiti in fantastici fiori colorati. Inoltre ci saranno i laboratori di riciclo creativo con il legno, polistirolo, carta e altri materiali che i piccoli ospiti potranno utilizzare per costruire con l'aiuto degli Elfi il proprio giocattolo o addobbo natalizio da portare a casa. Ad arricchire il programma della giornata all'interno della Casa del Boia l'organizzazione riserverà momenti di svago e divertimento nell'area spettacolo. Vi delizierà anche un momento molto dolce. Per maggiori informazioni: www.ilpiccoloregnodibabbonatale.it, info@ilpiccoloregnodibabbonatale.it, Whatsapp 3291866459, pagina Facebook Il piccolo Regno di Babbo Natalento.