22 febbraio 2019
Aggiornato 09:00
Partito democratico

Renzi: «Italia oggettivamente ripartita, chi dice no nega realtà»

Il segretario del Pd da Milano: «Il nostro futuro è fatto di benessere economico. Non basta il Pil che cresce ma serve anche la dimensione umana»

MILANO - «Il futuro dell'Italia è fatto di benessere economico. L'Italia è oggettivamente ripartita. Chi lo nega non sta attaccando noi ma sta negando la realtà. I numeri sono argomenti testardi». Tuttavia, «non basta il Pil che cresce ma serve anche la dimensione umana». Lo ha detto il segretario del Partito democratico Matteo Renzi, nella tappa di Milano del suo tour in treno per l'Italia, visitando l'impianto sportivo Zero Gravity alla periferia della città. «Abbiamo la necessità oggettiva di investire sulle periferie. Abbiamo già stanziato 2,1 miliardi di euro e se toccherà a noi governare continueremo a farlo» ha detto Renzi.

Italia ha un futuro
«Dalla tappa di Milano ripartiamo con la convinzione che qui c'è un pezzo di futuro che il Pd si impegna a rilanciare. Ed è un modo diverso da quelli che sanno fare solo polemiche, è un modo diverso di prendersi cura della salute delle persone, diverso da quelli che dicono che tutto va male e godono quando qualcosa non va per rilanciarlo sui social, un modo che parte dall'idea che la politica è una cosa bellissime e che vale», ha rivendicato Renzi, ricordando le tappe più toccanti degli ultimi due giorni, dalla visita di questa mattina al centro per i bambini autistici di Brescia. «Sono orgoglioso di una comunità che prendendosi insulti e attacchi continua a dire che l'Italia ha un futuro».