18 gennaio 2020
Aggiornato 05:00
Dramma nel napoletano

Crolla palazzina di 4 piani a Torre Annunziata: almeno 8 dispersi tra cui bambini

A Torre Annunziata, nel napoletano, crolla una palazzina di 4 piani. Al momento si contano 8 dispersi, tra cui dei bambini. Si teme vi siano delle vittime tra le 3 famiglie coinvolte

TORRE ANNUNZIATA – Succede a Torre Annunziata, nel napoletano. Una palazzina di quattro piani è letteralmente implosa al suolo nella zona di via Gino Alfani – Rampa Nunziante 15, trascinando con sé almeno otto persone, tra cui pare vi fossero anche dei bambini. Secondo i vigili del fuoco, accorsi sul luogo del crollo, vi sarebbero coinvolte due-tre famiglie, per un totale di otto persone che al momento risultato disperse. A seguito del crollo della palazzina è stata interrotta anche la linea Circumvesuviana che passa nei pressi, per cui i treni non possono viaggiare.

Perché il crollo
Secondo le prime ricostruzioni, a cedere sarebbero stati il terzo e il quarto piano dell’edificio, ma i veri motivi per ora sono ancora da chiarire. Il crollo è avvenuto intorno alle 6:20 di questa mattina. Il boato ha svegliato l’intero quartiere, seminando paura tra molte persone.  Tra i dispersi vi sarebbe un dipendente comunale di Torre Annunziata, con moglie e figlio. Un’altra famiglia, madre e due figli, invece, sarebbe riuscita a mettersi in salvo da sola. Si teme che quattro o cinque persone, rimaste sotto le macerie possano essere in pericolo di vita o che vi siano vittime.

Al lavoro
Dopo aver messo in sicurezza la zona, al momento vi sarebbero al lavoro tre squadre di Vigili del Fuoco, mentre da Roma è in arrivo un ‘carro crolli’. Le macchine movimento terra sono già all’opera e dovrebbero anche già essere giunti sul luogo gli specialisti dei Vigili del Fuoco che lavorano all’interno di luoghi a rischio crolli. Anche una unità cinofila di Benevento è stata allertata, se dovesse essercene necessità.