23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Grandi eventi

Genova, è tempo di Liguria Gay Pride 2017

Il 1 luglio torna in città l'evento che si ispira battaglia per il superamento di qualsiasi diversità. L'appuntamento per la partenza è in via San Benedetto. Ecco tutti i dettagli.

A Genova il Liguria Gay Pride 2017
A Genova il Liguria Gay Pride 2017 Shutterstock

GENOVA - Torna anche quest'anno il Liguria Pride che si terrà a Genova il 1 luglio organizzato dal Coordinamento Liguria Rainbow. Quest'anno con lo slogan dell'evento è «Che genere di Pride» e, contemporaneamente all'appuntamento genovese, si terranno anche il Cosenza Pride, il Palermo Pride e il Puglia Pride. Ogni pride è un momento unico per composizione, identità e modalità, che cambiano di territorio in territorio, arricchendosi e nutrendosi delle tante differenti caratteristiche del nostro paese, ma tutti sono legati l’uno all’altro in una grande onda che avvolge e attraversa l’Italia. Ecco il programma della giornata: l’appuntamento è alle 16:30 in Via San Benedetto, vicino Palazzo del Principe, con partenza verso le 17:30. Il Pride procederà verso Piazza Acquaverde, affiancando la stazione Principe per pi proseguire in via Balbi, la via delle facoltà umanistiche dell’Università di Genova. Giù fino in Piazza della Nunziata e si continua passando nella galleria Giuseppe Garibaldi e nella galleria Nino Bixio, finalmente luoghi ombreggiati e freschi, dove le voci della folla riecheggiano creando facili e simpatici momenti di allegria. Si sbuca in Piazza Corvetto e si procede percorrendo Via XII Ottobre e Via XX Settembre verso Piazza De Ferrari e intorno alla famosa fontana in bronzo si concluderà il corteo.

Arte, ballo e sapori
Ci saranno i carri del Coordinamento Liguria Rainbow con Ciquitina Barolo Goldoni Mazza, il carro di Agedo Genova con musica anni '70 e '80, il carro di LesboEventi, del Banano Tsunami, dei genovesi-ecuadoriani, e molti altri. La festa vedrà poi diversi artisti alternarsi sul palco di Piazza delle Feste e più tardi al Banano Tsunami dalle 20 in poi. All'interno del tendone cibo e bevande per tutti, oltre allo stand con i gadget e materiale informativo delle associazioni che fanno parte del Coordinamento Liguria Rainbow. Dalle 21 alle 22, esibizione delle NoChoice, poi Mangaboo, GnuQuartet, Pisti, Stefano Radda, e dj Pisti, Milla, Tarikone e Radda. L'evento è organizzato con il patrocinio dei comuni di Genova, Taggia, Lavagna, Sestri Levante, Unione dei Comuni Finalesi, Città della Spezia, Comune di Albenga, Comune di Ventimiglia, e Università degli Studi di Genova. Non ci sarà il patrocinio della Regione. Testimonial dell'evento sono gli attori comici Simona Garbarino e Marcello Cesena, rispettivamente «Madre» e Jean Claude di «Sensualità a Corte». Scrivono gli organizzatori: «In linea di continuità con le edizioni precedenti, 'Che genere di Pride', si ispira all’idea che la battaglia per il superamento di ogni forma di discriminazione legata all’orientamento sessuale e all’identità di genere delle persone non riguardi solo la comunità LGBTI, ma coinvolga l’intera società civile. Anche questo Pride, promosso dal Coordinamento Liguria Rainbow, vuole essere un’occasione per tutte e tutti di essere se stessi e di muoversi assieme nello spazio pubblico, rivendicando uguali diritti e manifestando l’orgoglio e la gioia della costruzione di vite libere da modelli oppressivi e da pregiudizi che offendono la dignità di chi sfugge ai parametri della presunta 'normalità'».