27 giugno 2019
Aggiornato 15:30
Elezioni Amministrative 2017

Brunetta, appello a Salvini: «Costruiamo una nuova Casa delle Libertà 2.0 sul modello tedesco»

Basta retropensieri: Renato Brunetta propone a Salvini una nuova alleanza, un rassemblement che metta insieme i partiti del centrodestra su temi e futuro comune

Il capogruppo alla Camera di Forza Italia Renato Brunetta lancia un appello al leader della Lega Nord Matteo Salvini
Il capogruppo alla Camera di Forza Italia Renato Brunetta lancia un appello al leader della Lega Nord Matteo Salvini ( ANSA )

ROMA - Basta retropensieri. Parola d'ordine: guarda avanti e creare alleanze che facciano vincere. Renato Brunetta ha le idee chiarissime in questo post-voto affollato e privo di un orizzonte certo, nonostante i dati oggettivi che attribuiscono la vittoria al centrodestra. In un'intervista Il Foglio il presidente dei deputati di Forza Italia, il «professore» come lui stesso ama definirsi «perché io sono uno che guarda i numeri», fatica a tenere a bada l'entusiasmo: «Le elezioni amministrative sono andate bene e niente ha più successo del successo», ma rilancia il futuro delle coalizioni di destra-centro: «Adesso si tratta, con pazienza e gentile sopportazione reciproca, di sedersi a un tavolo o più tavoli per stabilire un programma, delle regole, per costruire una proposta politica chiara ed esplicita, che abbia come fine un centrodestra unito e di governo. Senza retropensieri».

«Un rassemblement con anche la Lega»
Certo - prosegue - se «l'amico Salvini» in ogni momento denuncia «l'inciucio», «potremmo farlo anche noi, avendo visto il flirt con Casaleggio. Ma che ci ricaveremmo da queste accuse incrociate, se non la confusione?» Per questo Brunetta rivolge un appello a Salvini e agli altri: «Costruiamo il programma insieme, da domani. Costruiamo un coordinamento dei gruppi parlamentari alla Camera e al Senato, già in vista della legge di bilancio, e in Europa». E anche se a Bruxelles fanno parte di schieramenti diversi, «che problema c'è?». Costruiamo - chairisce Brunetta - uno schema di regole per realizzare un soggetto politico futuro, «che rappresenti il centrodestra in maniera unitaria. Un rassemblement: un insieme di forze tenute insieme da un programma. Una nuova Casa delle Libertà, che includa però anche la Lega».

«Si riparte dal tedesco»
In merito alla legge elettorale il capogruppo azzurro a Montecitorio proporrà oggi alla riunione dei capigruppo la calendarizzazione della legge. Si riparte dal «tedesco», sottolinea. «Quello è il testo base su cui abbiamo lavorato. L'amico Salvini dice oggi che chi vuole il proporzionale vuole l'inciucio, ma non capisco a chi si riferisca, visto che la Lega ha votato in Commissione Affari costituzionali insieme a noi, al Pd e al M5s il modello tedesco. Noi l'inciucio o il minestrone non lo vogliamo. Vogliamo un centrodestra unito, di governo, con un modello elettorale che trasformi i voti in seggi legato alla soglia del 5 per cento. Forse Salvini ha cambiato idea? Basta dirlo. Intanto però ripartiamo dal modello tedesco».