6 dicembre 2019
Aggiornato 05:30

Roma, Salvini: «Solo Giorgia Meloni può battere Pd e M5S»

Secondo il segretario del Carroccio "chi fa scelte diverse preferisce battaglie personali"

ROMA - «Non so cosa accadrà in Forza Italia, non pretendo di avere sempre ragione, ogni tanto sbaglio e quando capita chiedo scusa. Girando per Roma è ormai chiaro ed evidente a tutti che l'unica possibilità per il centrodestra di far ripartire Roma e di battere il Pd e i Cinque Stelle è la candidatura di Giorgia Meloni». Lo afferma il segretario della Lega Nord Matteo Salvini in una intervista a Radio Cusano Campus.

Salvini: Bello partecipare, ma bisogna vincere
«I numeri, parlano i numeri. In politica è bello partecipare ma è ancora più bello vincere. Se vinci cambi le cose, se partecipi porti la tua testimonianza e basta». Così ha esordito Matteo Salvini intervistato a Radio Cusano Campus. Il segretario della Lega Nord ha commentato il passo indietro alle amministrative a Milano di Corrado Passera a favore di Stefano Parisi, poi è tornato a parlare della Capitale. «Senza voler imporre niente a nessuno, dico che chi vuole vincere veramente a Roma, può dare una mano a noi e a Giorgia Meloni» ha detto.

"Mi impegnerò in prima persona sia per Roma che per Milano"
«Se altri fanno scelte diverse evidentemente preferiscono le battaglie personali alla vittoria della squadra. Bertolaso? Io non metto veti a nessuno e non dico di no a nessuno a prescindere. Mi approccio a Roma con estrema umiltà, attenzione e tranquillità. Sono contento che adesso la Lega stia acquisendo popolarità a Roma, lascio a Giorgia Meloni ogni libertà di scelta e spero che tutti, me compreso, possano fare mezzo passetto indietro nel nome del bene della città. In questi due mesi si deve prospettare l'idea di Roma per i prossimi trent'anni. A Roma farò almeno una decina di passaggi, ho tantissimi inviti dalle periferie e dai quartieri. Non mi risparmierò, faremo presentazioni in grande stile della lista Lega-Noi Con Salvini capeggiata da Irene Pivetti, sarò nei mercati, nelle piazze, in diversi quartieri, mi impegnerò in prima persona, sia per Roma che per Milano», ha concluso Salvini.