20 ottobre 2019
Aggiornato 23:30
accuse dal web

Affittopoli, Fassina: «Giachetti e Morassut dov'erano durante le amministrazioni precedenti?»

Secondo Stefano Fassina i due candidati per il Campidoglio si rimpallano le responsabilità, ma quando governavano non fecero nulla

ROMA - «Sugli immobili del Comune di Roma è imbarazzante il rimpallo di responsabilità tra Giachetti e Morassut da una parte e Alemanno dall'altra. Sarebbe necessaria un'esplicita assunzione di responsabilità da parte di chi è stato ai vertici dell'amministrazione per un lungo periodo». Lo scrive in un post sulla sua pagina Facebook Stefano Fassina, candidato sindaco di Roma.

Fassina: Dov'era Morassut durante la giunta Veltroni?
«Sarebbe utile capire perché, in 17 anni di ininterrotto governo della città, durante il mitico Modello Roma, quando Giachetti era capo gabinetto del sindaco Rutelli e Morassut assessore all'urbanistica della Giunta Veltroni - prosegue Fassina - non si è fatto un serio censimento del patrimonio e un'operazione di trasparenza e equità. Sarebbe altrettanto utile sapere da Alemanno dov'è stato durante i 5 anni della sua disastrosa amministrazione."

Bisogna impedire di colpire il giusto, oltre che il peccatore
«Ora è necessario portare a compimento l'iniziativa avviata da Marino e ripresa dal Commissario Tronca per realizzare massima trasparenza e equità per un efficiente uso sociale del patrimonio capitolino - aggiunge Fassina -. Ma attenzione: va evitato di colpire il giusto, oltre il peccatore. Le centinaia di esperienze di autorganizzazione attive negli immobili comunali e impegnate in iniziative di solidarietà, di creazione di cultura, di costruzione di integrazione, di salvaguardia dell'ambiente, vanno sostenute non sgomberate o soffocate con canoni insostenibili». (Fonte Askanews)