24 agosto 2019
Aggiornato 14:00
L'immigrazione (e l'invasione) non è un diritto

Meloni: «Colonia? Sempre più simili al Nordafrica»

La leader di Fratelli d'Italia commenta gli episodi di violenza perpetrati da alcuni stranieri a Colonia la notte di Capodanno a danno di decine di donne: «Fuori dall'Europa chi non rispetta la dignità delle donne»

ROMA - «In Germania a Capodanno, decine di donne circondate da uomini 'dall'aspetto arabo', importunate, toccate, insultate, alcune violentate. Gli inquirenti 'brancolano nel buio', i soliti buonisti in coro ripetono che 'non è detto siano profughi o immigrati'».

Come le primavere arabe
«E allora diamo una mano noi a questi 'Sherlock Holmes': è esattamente quello che è successo in Egitto a piazza Tahrir durante le 'primavere arabe'. Leggete questo articolo de 'La Repubblica' dell'8 febbraio 2013 e intitolato 'Egitto, donne violentate in piazza Tahrir': la descrizione dei fatti è identica. Semplicemente ora grazie alla politica delle porte aperte a tutti della Merkel in Germania e di Renzi e Alfano in Italia, l'Europa sta somigliando sempre più al Nordafrica». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, postando un articolo sui casi di violenza sulle donne in Egitto durante le «primavere arabe».

Difendiamo la nostra cultura
«Ora basta! L'immigrazione (e l'invasione) non è un diritto. Non c'è posto in Europa per chi non rispetta le nostre leggi e la nostra cultura e soprattutto per chi non rispetta la libertà e la dignità delle donne», conclude Meloni.

(Con fonte Askanews)