3 dicembre 2020
Aggiornato 05:00
Centrodestra | Lega Nord

Salvini: «Renzi a casa nel 2016. Noi pronti a guidare la coalizione»

Il leader del Carroccio in conferenza stampa a Montecitorio: «Renzi può prolungare la sua poltrona di qualche mese, ma non di più. Il Premier mi insulta? Per me è un onore. Il 28 gennaio manifestazione a Milano con Marine Le Pen».

ROMA - Il governo è in difficoltà, secondo Matteo Salvini, le cose potrebbero precipitare nel 2016 «e noi dobbiamo farci trovare pronti». Il leader leghista lo ha detto in conferenza stampa a Montecitorio, spiegando che contro il centrosinistra è necessario mettere insieme "tutti quelli che ci vogliono stare" e che al momento la guida sarebbe della Lega.

Dobbiamo farci trovare pronti
«Renzi può prolungare la sua poltrona di qualche mese, ma non di più. Sono convinto che i segnali di cedimenti sono ormai assolutamente chiari ed evidenti e noi dobbiamo farci trovare pronti. Se Gesù bambino sarà buono con i bimbi buoni, Renzi andrà a casa nel 2016, perché sicuramente non è stato buono nei confronti degli italiani. E noi siamo pronti, non solo come Lega, ma unendo tutti quelli che ci vogliono stare».
Ha aggiunto Salvini: «I numeri dicono che se si votasse oggi, la coalizione la guidiamo noi, e quindi ci faremmo carico di questa responsabilità. Spero terminino le fibrillazioni in Fi, e spero che qualche attuale rappresentante di Fi prenda la tessera del Pd, cosa che gli dovrebbe essere naturale visto l'agire politico». Al contrario, «chi ha le idee chiare, coraggio e buona volontà ci dia una mano. In tutta Europa soffia un certo tipo di Italia e non vedo perché in Italia dobbiamo star dietro a bizzarrie di altro genere».

Renzi mi insulta, per me è un onore
Gli «insulti» di Matteo Renzi sono un «onore» per il leader della Lega. Matteo Salvini lo ha detto in conferenza stampa a Montecitorio: «Prendo atto del fatto che ogni volta che Renzi parla c'ha il disturbo ossessivo-compulsivo di insultare Salvini. Va bene, per me è un onore essere insultato settimanalmente da Renzi».

Il 28 gennaio manifestazione a Milano con Marine Le Pen
La Lega sta organizzando una manifestazione a Milano con Marine Le Pen. «A gennaio, probabilmente il 28, ci sarà la prima volta di Marine Le Pen in Italia, in particolar modo a Milano. Con tutta la coalizione: ho invitato anche i rappresentanti del movimento di Putin». Una giornata «per proporre la nostra idea di Europa, di lavoro, di confini, di immigrazione di futuro».