26 ottobre 2021
Aggiornato 02:00
identificato l'aggressore

Il maniaco del treno è stato arrestato

Aveva molestato sessualmente una giovane studentessa sulla linea Roma-Velletri

ROMA - Erano circa le 21 di ieri sera quando una ragazza, rimasta sola nel vagone di un treno sulla linea Roma-Velletri e di ritorno dall'Università La Sapienza, è stata aggredita. Oggi finalmente è stato preso il maniaco. 

Il maniaco
Il maniaco in questione  è cittadino romeno di 36 anni, con vari precedenti penali. Ha dichiarato di non avere un domicilio e di dormire occasionalmente presso gli scali ferroviari. Accompagnato negli uffici del commissariato e riconosciuto poi anche dalla vittima, è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria per violenza sessuale. Aveva aggredito una giovane donna di 19 anni sul treno della linea ferroviaria Roma-Velletri intorno alle 21 di sera.

La cattura
La ragazza era riuscita abilmente a fuggire evitando il peggio, scendendo dal treno alla prima fermata. Si era poi recata a sporgere denuncia al più vicino commissariato di Polizia, fornendo una dettagliata descrizione dell'uomo. Proprio gli elementi forniti dalla giovane hanno permesso alle Forze dell'Ordine di incastrare il maniaco, evitando così ad altre possibili vittime di subire lo stesso della studentessa. Sulla vicenda era intervenuta ieri anche la presidente di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale, Giorgia Meloni.