5 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Parla l'Assessore ai Trasporti

Esposito: Per i trasporti serve un commissario scelto da Renzi

L'assessore ai Trasporti di Roma Stefano Esposito, ospite della trasmissione Rai L'Arena, annuncia di aver chiesto aiuto al Governo per rimediare alla disastrosa situazione dei mezzi pubblici a Roma

ROMA – La verità è che Roma da sola non ce la fa ed è per questo che l'assessore ai Trasporti capitolino, Stefano Esposito, annuncia di ricorrere al Governo. Le risorse mancano ed è necessario l'intervento dello Stato per la manutenzione dei trasporti romani, in modo particolare sui treni delle metro, dai quali manca da una decina di anni.

Serve un commissario straordinario
Stefano Esposito reclama anche l'arrivo di un commissario straordinario che ponga mano alla situazione e cerchi di risolverla. «Un commissario straordinario del Governo che abbia le deroghe straordinarie per poter appaltare i lavori immediatamente. La metropolitana ha bisogno di interventi su massicciate, binari, ruote dei treni e segnalamento», spiega l'assessore ai Trasporti. Pare che Esposito abbia parlato direttamente con il premier Matteo Renzi e la risposta è attesa entro mercoledì. Qualora fosse positiva, «si potrà fare quello che manca da dieci anni», continua Esposito.

Situazione delicata
Gli interventi sulla linea metropolitana romana sono una «necessità» oggi come oggi. E l'assessore Esposito lo dice chiaramente ospite della trasmissione Rai L'Arena di Massimo Giletti. «Ho trovato una situazione molto delicata e ho posto un problema di 30 milioni da spendere prima del Giubileo – spiega Esposito –. Sabato ho parlato con il presidente del Consiglio, gli ho fatto il quadro della situazione, mi ha detto che capisce, si rende conto e che il Governo ha intenzione di mettere le risorse. Io ho detto a lui: "nomina un commissario sotto la tua responsabilità». Entro mercoledì mi ha promesso una risposta».