5 aprile 2020
Aggiornato 03:30
vertice d'emergenza previsto per il 14 settembre

Carfagna: «Al vertice Ue sull'immigrazione il governo non taccia»

Secondo la portavoce di Forza Italia alla Camera Mara Carfagna, i fenomeni migratori, seppur inevitabili, sono però gestibili in modo migliore rispetto a come vengono gestiti al momento. E' per questo che in occasione del prossimo vertice d'emergenza Ue, il governo Renzi dovrà farsi sentire

ROMA (askanews) - «La questione migranti è esplosa, come era ampiamente prevedibile. Se i fenomeni migratori sono inevitabili è sicuramente possibile gestirli meglio e razionalizzare le azioni da compiere, senza muoversi a casaccio, tentando di risolvere solo quando il problema si presenta». Lo dichiara, in una nota, Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera.

Il governo si faccia sentire
«Ci auguriamo vivamente - aggiunge - che l'Italia nel corso del vertice d'emergenza Ue del 14 settembre riesca a far sentire la sua voce, imponendo misure che tutelino il nostro territorio e gli italiani. Speriamo che il nostro Governo in quella sede non taccia come sta facendo in queste ore di fronte a due episodi, di natura opposta», evidenzia Mara Carfagna.

La storia dei due migranti
Episodi, che, come sottolinea la deputata di Forza Italia, «riguardano proprio due immigrati: uno che scappato dal Cara di Mineo sembra essere il responsabile della barbara morte di una coppia di coniugi italiani e l'altro Anatoliy Korol che è morto nel tentativo di sventare una rapina nel supermercato di Castello di Cisterna, località in cui viveva da molti anni ed in cui era perfettamente integrato», conclude.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal