13 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Parla il leader di Fratelli d'Italia

«Da Renzi e Alfano una gestione criminale dell'immigrazione»

La situazione è fuori controllo e produce una «surreale guerra fra poveri», afferma il leader di FdI Giorgia Meloni. Inoltre, non secondario è il problema dei possibili terroristi che si annidano nei barconi

ROMA (askanews) - «E' ormai evidente a tutti che la gestione dell'emergenza immigrazione da parte del Governo Renzi-Alfano è criminale. Per questi signori il problema si risolve con la politica delle 'porte aperte e tutti', trasformando l'Italia nel campo profughi d'Europa e stipando tutti gli immigrati dove la sinistra radical chic non può vederli: nelle periferie delle grandi città o nei piccoli Comuni». E' quanto scrive il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in un editoriale pubblicato oggi dal quotidiano 'Il Tempo'.

Situazione fuori controllo
«Una situazione fuori controllo, che - aggiunge - genera rabbia e produce una surreale guerra tra poveri. Intanto gli sbarchi sulle nostre coste non si fermano e gli italiani devono far fronte ad un'emergenza non solo economica e sociale ma anche legata al tema della sicurezza. Non sfugge infatti che centinaia di migliaia di immigrati che arrivano in Italia senza la possibilità di trovare un lavoro si ritrovano a dover sopravvivere in un modo o in un altro e spesso vanno a ingrossare le file della criminalità».

Italiani stanchi della gestione
«Oltre al fatto non secondario - sottolinea Meloni - che i servizi di intelligence di mezzo mondo ci dicono che l'immigrazione incontrollata è utilizzata per creare caos in Occidente e favorire l'infiltrazione di terroristi. Ma tutto questo non sembra interessare agli ineffabili Renzi e Alfano, che continuano ad alimentare il problema scaricando le proprie colpe sui prefetti, sugli amministratori locali e sui cittadini. È ora di dire basta. Per questo, Fratelli d'Italia presenterà in tutte le Regioni la proposta avanzata dal nostro capogruppo De Corato in Lombardia: una class action insieme ai sindaci contro il Governo che impone ai Comuni l'accoglienza degli immigrati. Perché gli italiani sono stufi del pressapochismo e della superficialità con cui questo Esecutivo sta affrontando l'emergenza».