28 febbraio 2020
Aggiornato 05:30
Forza Italia boicotta l'incontro con Schittulli

Poli Bortone: «Sono pronta per le primarie»

Forza Italia non partecipa all'incontro promosso da Giuseppe Schittulli, candidato fittiano e di Fdi alla presidenza della Puglia. Intanto Adriana Poli Bortone propone le primarie per superare il problema della doppia candidatura.

Bari (askanews) - Forza Italia non partecipa all'incontro promosso da Giuseppe Schittulli, candidato fittiano e di Fdi alla presidenza della Puglia, per tentare di superare con una sorta di primarie nel centrodestra la doppia candidatura sua e di Adriana Poli Bortone - sostenuta invece da Fi e Lega - alla presidenza della Regione Puglia.

Vitali: E' Schittulli ad aver sbagliato
«Come è naturale che sia - ha annunciato il segretario regionale di Forza Italia in Puglia Luigi Vitali- non prenderò parte al tavolo convocato questa mattina dal dottor Francesco Schittulli. L'idea delle primarie last minute è solo una farsa strumentale alla quale non credono loro per primi e alla quale non intendo prestarmi. Le primarie sono una cosa seria vanno fatte con criterio, con regole discusse e condivise, con tempi che permettano ai candidati di incontrare gli elettori ai quali illustrare perché votare per uno o per l'altro. Il centrodestra - ha ricordato- un suo candidato unitario lo aveva già scelto ed era sostenuto da tutti i partiti. Poi questo candidato unitario ha deciso di spaccare in due la coalizione, schierandosi da una parte e cacciando l'altra. Se Schittulli vincesse queste ipotetiche primarie ci troveremmo punto e a capo. Con lui che torna a imporre a Forza Italia i candidati dettatigli da Fitto, io che mi rifiuto e lui che ci caccia. Vogliamo continuare così all'infinito?Non scherziamo. Le elezioni - ha concluso Vitali- sono una faccenda seria, cerchiamo almeno di non offendere l'intelligenza dei pugliesi».

Poli Bortone: Facciamo le primarie - «Vogliamo fare le primarie? Io sono pronta. Perché sia fatta chiarezza ribadisco che sono d'accordo con le primarie a patto che siano d'accordo tutti i partiti del centrodestra, a cominciare da Forza Italia, Noi con Salvini, Psi, Dc, Pli, Pensionati, Fdi, la recente area popolare ecc.», afferma in una nota Adriana Poli Bortone, candidata alla presidenza della Regione Puglia. «Mi chiedo se in questo caso - osserva Poli Bortone - Fitto avrebbe preventivamente risolto il suo problema con Forza Italia, rinunciando a tutte le sue pretese. Naturalmente le primarie si possono celebrare con le normali garanzie di legalità e con la certezza di un regolamento condiviso e di un'area unificata di centrodestra. Con queste premesse io sono pronta a confrontarmi con Schittulli, anche se lui ha sempre chiesto di non fare le primarie».