5 aprile 2020
Aggiornato 02:00
In biblioteca a Santhià

Una doppia festa per i bambini di Santhià

La biblioteca cittadina ospiterà una duplice iniziativa per i bambini di Santhià: «Nati per leggere» e «Un bimbo un albero»

SANTHIÀ - I bambini di Santhià saranno i protagonisti di due eventi organizzati nella biblioteca civica. Il primo si intitola «Nati per leggere» ed è una novità per Santhià, mentre il secondo è «Un bimbo un albero», giunto ormai alla quarta edizione.

La festa «Nati per leggere» accoglie un progetto attivo su tutto il territorio nazionale dal 1999, volto a sensibilizzare i genitori alla pratica della lettura in famiglia, in particolare ai bimbi più piccoli. L'importanza di avviare i bambini alla lettura sarà raccontata dalla pediatra Gianna Patrucco, referente dell'Acp (Associazione culturale pediatri), che segue il progetto nazionale dell'iniziativa. Ogni bambino che parteciperà alla festa riceverà in dono un libro. «Nati per leggere» è promosso dall'alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso l'Acp, l'Aib (Associazione taliana biblioteche) e il Centro per la salute del bambino - Onlus.

«Un bimbo un albero», invece, da quattro anni è organizzata dall'amministrazione comunale santhiatese prendendo spunto dalla legge 113 del 1992. Questa legge imponeva, inizialmente a tutti i Comuni mentre ora solo a quelli con più di 15 mila abitanti, di mettere a dimora ogni anno un albero per ogni bimbo nato. «Santhià - spiega il sindaco Angelo Cappuccio - conta poco meno di 9 mila abitanti, ma questa legge ci piace e continuiamo a credere nel suo spirito verde che mette la natura in primo piano. Per questo, abbiamo previsto di piantare un albero che simbolicamente ricorderà tutti i nati nel 2014. È una sorta di rito che facciamo da quattro anni. Viene messo a dimora un albero, simbolo di nascita dei bimbi del 2014, e a ogni ramo viene appeso un cartellino con il nome del bimbo o della bimba».

Gli eventi sono gratuiti e rivolti in particolare ai bimbi del 2014 e ai loro famigliari, ma la partecipazione è aperta a tutti. L'appuntamento è fissato alle 10,30 di sabato 18 aprile nella biblioteca comunale (via Dante) e si svolgerà anche in caso di pioggia.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal