12 dicembre 2019
Aggiornato 21:01

Marcucci (Pd): «E' uno scontro tra falchi e colombe di M5S»

Da destra a sinistra, piovono commenti sulla denuncia a cinque stelle del Patto del Nazareno. Per Luca Squeri (Fi) si tratta di «​complottismo d'accatto», e Matteo Orfini (Pd) rincara: «I grillini meritano il premio "cretinata del mese"»

ROMA - «La denuncia del Patto del Nazareno è un fatto ridicolo, è una sorta di regolamento di conti interno ai 5 Stelle. E' l'ennesima opera dei falchi, che tentano di chiudere la strada ai tanti parlamentari che, come Di Maio e Toninelli, avevano annunciato la disponibilità ad un confronto sulla legge elettorale». Lo ha affermato il senatore del Pd Andrea Marcucci. «Il governo Renzi aspetta i contributi delle forze politiche - ha sottolineato l'esponente democratico - a partire dalla prossima seduta della commissione Affari Costituzionali. L'apertura di un fascicolo della Procura di Roma è una colossale perdita di tempo».

MARTELLA (PD): «ASSURDITA'» - E' «assurdo» che M5s si rivolga alla procura di Roma per il patto del Nazareno, secondo il vice-presidente dei deputati Pd Andrea Martella: «Il Movimento 5 stelle che denuncia in Procura il 'Patto del Nazareno' va oltre l'assurdo. E' l'ennesima dimostrazione del rifiuto a riformare il Paese».

SQUERI (FI): «​COMPLOTTISMO D'ACCATTO» - Nel frattempo, i politici si scatenano a commentare la notizia su Twitter. Per Luca Squeri, «Su Patto Nazareno, da grillini complottismo d'accatto. M5S alla ricerca d'autore e di visibilità. Politica è cosa seria, basta buffonate!».

BERGAMINI (FI): «FOLLIA» - «M5S costruisce e sventa un complotto al giorno. Fanno tutto da soli, tranne cose serie. Coinvolgimento Procura su Patto Nazareno è follia!», cinguetta la responsabile comunicazione di Forza Italia, on. Deborah Bergamini

ORFINI: «AI 5 STELLE VA IL PREMIO "CRETINATA DEL MESE"» - «Premio 'cretinata del mese' già ipotecato dai grillini che fanno perdere tempo alla Procura di Roma andando a denunciare il patto del Nazareno», twitta il presidente dell'Assemblea Pd Matteo Orfini.