25 febbraio 2020
Aggiornato 14:00
Giustizia

Taxi e Ncc abusivi, 13 arresti tra cui 2 giudici di pace e un cancelliere

Le indagini sono partite in seguito alle violazioni contestate per attività abusive nei servizi pubblici di taxi e noleggio per conducente e i cui contravventori, puntualmente, esibivano una sospensiva del giudice di pace che imponeva il dissequestro del veicolo e la restituzione dei documenti di guida e di circolazione

ROMA - La polizia ferroviaria di Roma ha arrestato 13 persone e altre 14 risultano indagate per vari reati tra cui associazione a delinquere finalizzata alla contraffazione e corruzione. Tra gli arrestati ci sono due giudici di pace, un avvocato e un cancelliere.
Le indagini sono partite in seguito alle violazioni contestate per attività abusive nei servizi pubblici di taxi e noleggio per conducente e i cui contravventori, puntualmente, esibivano una sospensiva del giudice di pace che imponeva il dissequestro del veicolo e la restituzione dei documenti di guida e di circolazione.

35 PERQUISIZIONI A NAPOLI - A Napoli invece, con l'ausilio degli uomini della squadra mobile e del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, sono state eseguite 35 perquisizioni che hanno portato al sequestro di una stamperia e attrezzature idonee alla falsificazione di valori.