22 settembre 2020
Aggiornato 16:30
Conti pubblici

Vendola: «Con il Patto di stabilità è come guidare con il freno a mano tirato»

Il governatore della Puglia: «Da italiano e da presidente di Regione mi chiedo perché devo continuare a subire questa vessazione? Perché mi viene impedito di spendere? Le peggiori performance di spesa le detengono i ministeri ovvero il governo stesso»

BRUXELLES - Il governatore della Puglia Nichi Vendola da Bruxelles ha denunciato ancora una volta il cosiddetto 'Patto di stabilità interno', che traspone a livello di enti locali la politica di austerità di bilancio dell'Ue. Imporre limiti così stretti alla spesa pubblica delle Regioni che vogliono cofinanziare i programmi di fondi strutturali europei «rischia di ritardare l'uscita dalla crisi, perché è come guidare con il freno a mano tirato», ha detto Vendola.

PERCHÉ GUIDARE CON FRENO A MANO - «Da italiano e da presidente di Regione - ha proseguito - chiedo perché devo continuare a subire la vessazione del Patto di stabilità? Perché mi viene impedito di spendere? Perché devo guidare col freno a mano tirato? Perché dal ministero della Coesione mi dicono: 'Spendi', quando dal ministero dell'Economia mi dicono che se spendo sarà punito?»
Il presidente di Sinistra ecologia e libertà (Sel) ha rivendicato poi le buone prestazioni della Puglia sulla spesa e ha denunciato il «clima di sospetto nei confronti di tutto il sistema delle Regioni per rastrellare dai salvadanai comunitari».

SPESE PEGGIORI DA MINISTERI, NON REGIONI - Siccome scarseggiano le risorse, ha affermato Vendola da Bruxelles in un'intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno: «Appare agevole al governo a Roma rastrellare dai salvadanai comunitari tutto ciò che deve, come ha fatto in questi anni con i fondi Fas e Fse ovvero quelli destinati al Mezzogiorno. Per compiere questa operazione si solleva un clima di sospetto nei confronti di tutto il sistema delle Regioni con l'accusa che non sanno spendere o spendono male. Occultando 2 cose però: ci sono realtà come la Puglia che hanno raggiunto o superato tutti i target di spesa e che le peggiori performance di spesa le detengono i ministeri ovvero il governo stesso».

PUGLIA HA MENZIONE UE BEST PRACTIES - La Puglia, ha detto Vendola, è una delle 2 sole regioni italiane a ricevere una menzione della Ue per le «best practies» dei fondi comunitari. «La modalità con cui il ministro Trigilia - ha proseguito il leader dei Sel - cerca di imporci le scelte del governo sta determinando un vero e proprio circuito tra centro e periferia. Non smetterò di porre la questione in ogni luogo istituzionale ma sono stufo di ricevere una pacca sulla spalla o di sentirmi dire da tutti che ho ragione».