25 luglio 2021
Aggiornato 17:00
Il tempo in Italia

Week-end di gelo e neve

Lunedì invece raggiungeranno la Penisola venti più miti, ma anche decisamente più umidi, di un'intensa perturbazione atlantica che, scontrandosi con l'aria gelida giunta nel fine settimana, riporteranno la neve in Pianura Padana e piogge abbondanti sul Tirreno

ROMA - Per tutto il fine settimana correnti gelide di origine polare continueranno a scorrere sull'Italia, favorendo ovunque un ulteriore graduale aumento del freddo con piogge e nevicate fino a quote molto basse, che però rimarranno concentrate più che altro al Sud e sul medio Adriatico. Lunedì invece raggiungeranno la Penisola venti più miti, ma anche decisamente più umidi, di un'intensa perturbazione atlantica che, scontrandosi con l'aria gelida giunta nel fine settimana, riporteranno la neve in Pianura Padana e piogge abbondanti sul Tirreno.

Secondo le previsioni di Epson Meteo, domani, sabato, il tempo sarà bello al Nord, nuvole invece altrove: neve fino lungo le coste su Marche e Abruzzo; piogge sparse su Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Isole, con nevicate oltre i 300-500 metri nelle zone interne di Sardegna e Sud, al di sopra di 700 metri in Sicilia. Temperature in ulteriore diminuzione e freddo intenso: gelate mattutine diffuse al Centro-Nord. Venti moderati settentrionali.

Domani la quota neve al Sud si manterrà tra i 400-500 metri. A fine giornata però tra Basilicata, Campania e Puglia potrebbe scendere fino a 200-300 metri. Città come Avellino, Benevento e Potenza potrebbero essere imbiancate. Sui rilievi di Calabria e Sicilia la quota neve si manterrà intorno ai 600-800 metri. Sul Medio Adriatico, tra Abruzzo, Marche e Molise, è prevista neve fin quasi sulle coste; città come Pescara e Ancona potrebbero vedere qualche spruzzata di neve.