20 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Influenza | Vaccinazioni

Agenzia europea affiancherà l'Italia su analisi vaccini Novartis

L'Agenzia europea puntualizza inoltre che queste decisioni sono a scopo cautelare e che ad oggi «non vi sono indicazioni che il sospetto difetto sulla qualità dei vaccini abbia alcun effetto sulla sicurezza o sulla loro efficacia»

ROMA - L'Agenzia europea per il farmaco ha annunciato di aver assunto «un ruolo di supporto», affiancando «con la sua esperienza» nel settore le autorità dell'Italia sugli accertamenti in merito ai vaccini antinfluenzali prodotti da Novartis. L'Aifa, l'agenzia per il farmaco italiana, ha deciso la sospensione di questi vaccini e successivamente sospensioni analoghe sono state decise da altri paesi europei. Con un comunicato la European Medicines Agency precisa che si tratta di decisioni delle autorità nazionali sulle quali non ha un ruolo formale.

L'Agenzia europea puntualizza inoltre che queste decisioni sono a scopo cautelare e che ad oggi «non vi sono indicazioni che il sospetto difetto sulla qualità dei vaccini abbia alcun effetto sulla sicurezza o sulla loro efficacia».
«Tutti gli Stati membri dell'Ue valuteranno l'impatto della potenziale non disponibilità dei lotti di vaccini in questione, nei loro rispettivi programmi di vaccinazione antinfluenzale, che in questa parte dell'anno - conclude la nota - sono una attività importante».