27 luglio 2021
Aggiornato 01:00
Governo «sotto» in Parlamento

Napolitano «vigila» in attesa delle scelte della Camera sul rendiconto

Sta al Parlamento indicare la strada, riflettori ora su esito della Giunta che deciderà come andare avanti per approvare il rendiconto

ROMA - Vigile attesa delle deliberazioni degli organi parlamentari. Dal Colle il capo dello Stato segue con massima attenzione gli sviluppi dopo la bocciatura dell'articolo 1 del rendiconto generale dello Stato da parte dell'aula della Camera oggi pomeriggio. La questione, ci tengono a precisare dal Colle, è ancora aperta sul piano parlamentare. Domani infatti si riunirà la giunta per il regolamento che deciderà come andare avanti per approvare il rendiconto. Giorgio Napolitano attende dunque gli esiti della giunta con il massimo rispetto per la sovranità del Parlamento e dei suoi organi.

Il caso ha voluto che oggi, dopo il ko per il governo in aula, Napolitano arrivasse alla Camera per partecipare, come da agenda, alla presentazione del volume Gaetano Martino 1900-1967, biografia dell'ex ministro degli Esteri, liberale ed europeista, padre di Antonio, deputato del Pdl da tempo critico per la mancata svolta liberale del governo Berlusconi. Nell'anticamera della sala della Lupa, il presidente è stato accolto dal vicepresidente della Camera Antonio Leone, in quanto Fini era ancora impegnato nella capigruppo convocata dopo aver sospeso la seduta, alla luce della bocciatura del rendiconto statale. E' in questa stanza che il capo dello Stato incrocia il premier Berlusconi, anche lui lì per la conferenza su Martino. Quindi, il saluto con Fini che lo mette a parte sia del voto in aula - avvenuto praticamente nel tragitto del presidente della Repubblica dal Colle a Montecitorio - sia dell'esito della capigruppo. Da segnalare, nella cronaca della giornata, una piccola folla festante, con tanto di bandiere tricolore, che ha salutato con un applauso il capo dello Stato all'uscita da Montecitorio. A distanza nella piazza si è sentito un grido: «Aiutaci tu...».