27 giugno 2022
Aggiornato 12:30
Estate 2011

Tredici milioni in viaggio, bollino nero sulle strade

Il 75% degli italiani sceglie il mare. Prevale il bel tempo ma pioggia a Nord

ROMA - Al via dal pomeriggio il secondo (e ultimo per le partenze) week end estivo da bollino nero. Confortati dal bel tempo finalmente stabile, ma non al Nord, venerdì 11 milioni di italiani fuggiranno dalle città per le vacanze, ai quali se ne aggiungono altri 2 di ritorno però già domenica. In totale si stima che saranno oltre 10 milioni le automobili che affolleranno fra oggi e domani strade e autostrade: messe una dietro l'altra formerebbero un serpentone lungo 42.000 km, ben settantadue volte la distanza tra Roma e Milano.

Le previsioni di traffico sulla rete di Autostrade per l'Italia (il 60% del sistema autostradale nazionale a pedaggio) annunciano per il fine settimana del 5-6-7 agosto una delle massime concentrazioni di traffico dell'intero periodo estivo, con possibili disagi e criticità. Sugli itinerari verso Sud e verso le località turistiche, è atteso per domani mattina il famigerato bollino nero, l'ultimo della stagione per quanto riguarda le partenze. Attenzione sulle tratte più a rischio congestioni: il nodo di Bologna, Milano-laghi-dogana, il passante di Mestre, le frontiere, le aree di Genova, Firenze e Roma, la Salerno-Reggio Calabria e, in Sicilia, la Messina-Catania-Palermo.

In particolare le previsioni di Autostrade indicano per domani, venerdì 5, bollino giallo (traffico intenso) la mattina, poi rosso (traffico critico) il pomeriggio dalle 16 e la sera; per sabato bollino nero la mattina, poi rosso, quindi giallo; per domenica bollino rosso, giallo, verde. Il blocco al traffico pesante è previsto ininterrottamente dalle 16 di venerdì alle 23 di sabato, poi di nuovo dalle 7 alle 24 di domenica. Secondo Telefono Blu Notizie domenica prossima un italiano su due sarà in vacanza in Italia o nel mondo e, oltre che in auto, sono previsti molti spostamenti in aereo (oltre 750 mila), treno (1,5 mln) e nave (300 mila). La meta principale dei viaggi resta l'Italia (72%), soprattutto le località di mare (75%). Il 60% di chi va all'estero rimane in Europa (tra città d'arte e Mediterraneo), il resto sceglie mete lontane più esotiche.

Quanto al meteo, per il week-end nessun problema per chi viaggia verso mare o città d'arte. Brutte notizie invece per i montanari. Gli esperti dell'Aeronautica Militare prevedono per tutto il fine settimana un tempo stabile e soleggiato al Centro, al Sud e sulle Isole (possibili isolati temporali sulle aree interne), mentre al Nord da domani sono attese precipitazioni prima sulle aree montuose, poi gradualmente anche sulle zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia. Sabato al Nord persiste il brutto tempo, con rovesci e temporali sparsi in particolare su aree alpine, prealpine e localmente sulla pianura padano veneta. Anche domenica molte nubi su gran parte delle regioni settentrionali, con piogge sulle aree alpine e prealpine.

La polizia stradale consiglia a chi si mette in viaggio in auto di programmare «partenze consapevoli» e adottare comportamenti di guida prudenti. Lo scorso fine settimana sono state rilevate con il sistema Tutor oltre 4.000 violazioni del limite di velocità in autostrada. Complessivamente sono state ritirate 544 patenti per guida in stato d'ebbrezza alcolica e 33 patenti per guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti, mentre 377 conducenti sono stati sanzionati perché utilizzavano il cellulare al volante.