20 ottobre 2018
Aggiornato 18:30

Esodo estivo in auto: non ti temo!

Nel bel mezzo dei bollettini del traffico più neri dell’anno ecco come rendere più piacevoli le code sia all'andata che al ritorno dalle vacanze
(LEWIS)

MILANO - 4, 11, 18, 19, 24, 25 e 26 (di agosto). Non sono numeri da giocare al Lotto, ma i giorni più trafficati dell’intero anno. Sette giornate di grandi esodi destinate a tradursi in ore interminabili chiusi nell’abitacolo, incolonnati in autostrada.
Sia che siamo diretti verso località di vacanza sia che siamo di ritorno a casa, quello in coda sembra sempre un po’ tempo buttato. Ma non è certo lamentandoci in continuazione o agitandoci per non essere in linea con la tabella di marcia che faremo sparire la colonna di auto di fronte a noi. Tanto vale cercare di vivere al meglio questi momenti, aiutandoci a farli passare il più rapidamente possibile.

Ma come? A suggerirlo è Arexons, punto di riferimento nei prodotti per la manutenzione e la cura dell'auto, che di abitacoli di certo se ne intende, avendo studiato i migliori prodotti per la loro cura e manutenzione! Baule stracolmo, pieno di benzina fatto, entusiasmo al massimo: ecco come rendere più piacevole il lungo viaggio in macchina verso la nostra meta di villeggiatura.

CANTA CHE TI PASSA! Prima di partire assicurati di aver preparato una lunga e varia playlist ricca di grandi classici italiani alla Battisti, sigle dei cartoni animati, le ultime hit di Fedez e J-Ax. L’importante è che tu e i tuoi compagni di viaggio le sappiate tutte a memoria! La variante più divertente è quella in cui a un certo punto si abbassa improvvisamente il volume e, chi canta, deve continuare cercando di restare sincronizzato alla canzone originale.

OBBLIGO O VERITÀ’: quanto tempo è passato dall’ultima volta che vi siete divertiti a massacrare i vostri amici con domande scomode o obblighi imbarazzanti? È ora di recuperare il tempo perso! Questo gioco è indicato tra amici, un po’ meno tra coniugi e famigliari..!

BARTEZZAGHI DI GRUPPO: se da soli è un po’ più difficile, forse spremendo le meningi insieme ai propri compagni di viaggio si riesce ad arrivare alla fine del cruciverba per eccellenza. L’importante è che chi scrive non soffra il mal d’auto!

CONOSCERSI: magari state viaggiando con persone che conoscete da anni. Eppure non sapete nemmeno quale sia il loro piatto preferito! Organizzate un quiz in cui vi fate domande curiose e divertenti a vicenda. Chi perde, al prossimo punto di ristoro offre il caffè a tutti!

Più difficile sarà invece risollevare il morale dei vacanzieri al rientro: la coda sembra ancora più lunga con il pensiero che oltre il casello autostradale (e qualche km di coda…) ricomincia la solita vita. Di seguito i consigli di Arexons per affrontare il ritorno in città a passo d’uomo:

È TEMPO DI BILANCI: la compagnia, il mare, i paesaggi, il cibo, la cultura o il relax. Cosa vi è piaciuto di questa vacanza? Di cosa avreste fatto a meno? Cosa si può migliorare per la prossima volta? Cosa vorrete ripetere? Confrontatevi con i vostri compagni di viaggio ripercorrendo i momenti insieme e raccontandovi gli aneddoti più divertenti.

PIANIFICARE: il pensiero di ricominciare la solita vita di certo non ci fa impazzire di gioia. Ma perché non renderla migliore pianificando nuove esperienze? Concerti, gite fuori porta, visite a mostre, spa: qualsiasi cosa che possa indurre un pensiero positivo è ben accetta!

«NEXT STOP»: soprattutto alla fine di una bella vacanza, uno dei modi per trovare la forza di ricominciare è quello di pensare alla prossima meta. Passate in rassegna tutti i posti che volete visitare, fate le prime valutazioni e magari prima che arriverete a casa avrete già prenotato il vostro prossimo viaggio!