28 febbraio 2020
Aggiornato 01:00
Gay

Marino: Solidarietà alla Concia. Urgente una legge contro l'omofobia

Il Senatore del PD: «Presenterò ddl Concia anche al Senato»

ROMA - «Un atteggiamento incommentabile e gravissimo». Così Ignazio Marino, senatore del Partito Democratico ha espresso la sua vicinanza ad Anna Paola Concia, la deputata PD e attivista per i diritti delle persone omosessuali, insultata pesantemente ieri sera a Roma. «E' un episodio di feroce violenza - aggiunge Marino - un esempio di pericoloso delirio psichiatrico, di meschinità e razzismo. Non esagero, non si possono tollerare insulti tanto pesanti alla dignità di una persona. Non si capisce davvero come persone che evocano le tragedie dei forni crematori e la persecuzione degli omosessuali possano girare a piede libero in un Paese civile».

«Lancio un appello al presidente della Camera Gianfranco Fini - conclude Marino - affinché, come atto di sensibilità istituzionale, si adoperi per la calendarizzazione del disegno di legge contro l'omofobia presentato proprio da Paola Concia e ancora fermo in Commissione Giustizia. Ed io martedì presenterò lo stesso testo al Senato. Questa vergogna deve finire».