20 settembre 2019
Aggiornato 13:30
Convention FLI

La Russa: «Da Fini piccoli ricatti, ha la pistola scarica»

Il Ministro della Difesa alla Stampa: «Dice di volere il voto, ma in realtà lo teme»

ROMA - Da Fini arrivano solo piccoli ricatti, Fli ha la pistola scarica. Lo dice Ignazio La Russa, coordinatore Pdl e ministro della Difesa, alla Stampa. Voto nel 2012 in cambio di nuova legge elettorale e federalismo? Quello di Fini «è un piccolo ricatto con una pistola scarica. Poiché sa che non raggiungerebbe la soglia di sbarramento del 4 per cento chiede di cambiare legge elettorale in cambio del sostegno al federalismo».
E sull'altra proposta, dimissioni «congiunte» con Premier e voto anticipato «noi saremmo i primi a guadagnarci. Lui fa solo finta di volere il voto, in realtà lo teme infatti ha subito aggiunto che tanto Berlusconi non si dimetterà mai«