26 maggio 2020
Aggiornato 02:00
«La sentenza»

Fini: basta polemiche inutili, la mafia c'è ovunque

Il Presidente della Camera: «Dire che è anche al Nord non è contro un partito o un territorio»

NOVARA - Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, auspica che si fermino le polemiche suscitate dall'intervento di Roberto Saviano alla trasmissione di Rai Tre Vieni via con me sulla presenza della 'ndrangheta in Lombardia. «Non capisco come ci si possa indignare - ha detto Fini - se si dice che la mafia è anche al Nord. Non è una polemica contro un partito o un territorio nazionale. La mafia è ovunque, non è un fenomeno siciliano o calabrese, ma globale. E' presente dove c'è la possibilità di muovere denaro. Sarebbe bello se non si facessero polemiche tanto per farle».

La mafia è una mentalità - Il presidente della Camera ha sottolineato che la risposta contro il crimine organizzato deve essere «sempre più globale e non è un problema solo dello Stato. Nella lotta alla mafia possiamo fare tanto tutti noi, a partire dalla politica. Ciò vuol dire che non è soltanto una piovra ma una mentalità».
«Si fanno polemiche - ha proseguito Fini - più per lanciare anatemi che altro. Non è infatti dai libri di Saviano, ma dalle inchieste che emerge per la mafia la necessità di coltivare contatti con tutti i mondi dove si prendono decisioni: quello della finanza, dell'economia per riciclare il denaro e è evidente che ci sono tentativi anche in quello della politica. Mi meraviglio di chi si meraviglia».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal