17 novembre 2019
Aggiornato 11:00

Berlusconi: avanti fino al 2013

Il Premier è fiducioso: «In Parlamento la situazione è sotto controllo»

SUMMONTE - Il governo non si fermerà per tornare alle urne, ma vuole andare avanti fino al 2013 per attuare le riforme. E' la convinzione del premier Silvio Berlusconi che, in occasione di un collegamento telefonico alla prima festa nazionale di «Noi Sud», ha ribadito che la situazione in Parlamento è «sotto controllo».
Non si andrà alle elezioni anticipate perchè gli italiani hanno dato un giudizio positivo su quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo. In parlamento - ha detto Berlusconi - la situazione è sotto controllo e questo ci spinge ad andare avanti fino al 2013 per portare avanti le nostre riforme».