18 giugno 2021
Aggiornato 16:00
Ddl intercettazioni

Pdl: nessuna forzatura esaminando il testo il 29 luglio

Cicchitto: «Il tempo per il confronto a Camera e Senato è già stato tanto»

ROMA - «Non c'è né forzatura né impuntatura a chiedere che in terza lettura la legge sulle intercettazioni, già in discussione in Commissione, venga in Aula alla fine di luglio». Fabrizio Cicchitto, Presidente dei Deputati del Pdl, difende con determinazione il via libero definitivo al ddl intercettazioni prima della pausa estiva del Parlamento.

«In prima lettura alla Camera - ricorda- si è lavorato sul provvedimento per 14 mesi e un tempo notevole è stato impiegato anche in Senato. Di conseguenza la forzatura è costituita dall'ostruzionismo che viene fatto. Vogliamo - conclude il capogruppo Pdl - che vengano finalmente approvate norme in difesa dell'art.15, violato in modo sfacciato e ripetutamente, senza che mai nessuno dei responsabili sia mai stato perseguito».