14 ottobre 2019
Aggiornato 11:30

Il Premier torna a dormire dopo anni a palazzo Chigi

Mai successo in questa Legislatura, un paio di volte nel 2001-2006

ROMA - Silvio Berlusconi torna a dormire a palazzo Chigi. Quella che era la norma per Romano Prodi ed altri suoi predecessori, è invece una novità per il Cavaliere che già ieri notte è rimasto a dormire nell'appartamento riservato per il presidente del Consiglio nella sede del Governo: e anche questa notte, a quanto si apprende, il premier la dovrebbe trascorrere a palazzo Chigi.

Una novità assoluta per questa legislatura, ma anche per il periodo dal 2001 al 2006, salvo un brevissimo periodo quando Berlusconi aveva contratto una brutta influenza e in un'altra occasione quando a palazzo Grazioli c'erano dei lavori di ristrutturazione. Solo nella breve esperienza del 1994 Berlusconi si era stabilito in tutto e per tutto a palazzo Chigi, affidando in quell'occasione alla first lady Veronica la ristrutturazione dell'appartamento presidenziale.

Ma da quando il Cavaliere ha scelto palazzo Grazioli come sua residenza romana, in pochissime occasioni aveva trascorso la notte a palazzo Chigi. Anzi: la sua residenza privata, con il tempo, ha via via acquistato una dimensione pubblica, diventando teatro di vertici politici, riunioni di ministri, e anche di incontri internazionali come nel caso del premier spagnolo Josè Maria Aznar.