28 gennaio 2020
Aggiornato 02:30
Incremento dell'1% del traffico sulla rete autostradale

Su autostrade più traffico ma meno incidenti e vittime

A luglio e agosto rispetto al 2008. Anas: «Bilancio positivo»

ROMA - Tra luglio e agosto 2009 si è registrato un incremento dell'1% del traffico sulla rete autostradale e un calo di circa l'11% degli incidenti stradali rispetto al 2008.
L'esodo estivo 2009, secondo il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, l'Anas, la Polizia stradale, Aspi, Aiscat e l'Aci ha avuto un «bilancio positivo».

«Il bilancio complessivo dell'esodo e del controesodo è soddisfacente - ha affermato Matteoli - lo è ancor più se si considera che i volumi di traffico sulla rete autostradale sono aumentati rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E' la prova - ha sottolineato il ministro - che ha funzionato il piano predisposto prima dell'estate dall'Anas, dalle concessionarie autostradali, dalle forze dell'ordine e da tutte gli altri enti preposti alla sicurezze delle nostre strade. Sul nostro territorio abbiamo avuto più traffico e meno code».

Anche nei giorni di cosiddetto bollino nero o rosso e a parte il primo agosto sul passante di Mestre, «non si sono registrate situazioni di grande criticità sulla rete stradale o autostradale - ha rivendicato il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci - complessivamente abbiamo gestito con risultati soddisfacenti un flusso automobilistico così articolato e così prolungato nel tempo, intervenendo tempestivamente in tutte le situazioni di pericolo e di incidenti e predisponendo quando necessario percorsi idonei alternativi». Un «grande successo» hanno avuto anche i nuovi servizi offerti dal sito web dell'Anas per gli automobilisti con oltre 1 milione e 400mila contatti.

Importanti risultati sul fronte della sicurezza stradale. Nel periodo tra luglio e agosto gli incidenti stradali sono calati dell'11% circa rispetto al 2008 e gli incidenti con esodo mortale sono diminuiti del 6,2% e le vittime del'8,9% (55 morti in meno) migliorando un trend positivo che aveva fatto registrare una diminuzione delle vittime del 6,3% lo scorso anno rispetto al 2007. Sulla viabilità autostradale si è registrata una diminuzione del 30% delle persone decedute rispetto al 2008.

Questo anche grazie alla Polizia stradale e all'Arma dei carabinieri che hanno impiegato oltre 740mila pattuglie che hanno accertato complessivamente 497mila violazioni del codice della strada, di cui 134mila per eccesso di velocità e sono state ritirate 20mila patenti di guida, 24mila carte di circolazione e decurtati 693mila punti. Inoltre sono stati sequestrati ai fini della confisca 874 veicoli per guida in stato di ebbrezza e 121 per guida sotto l'influenza di droghe.

Nel bimestre i conducenti sottoposti a controllo con etilometri e precursori sono stati oltre 301mila (+17% rispetto al 2008). Le violazioni per guida in stato di brezza sono state oltre 9mila (-1,5% rispetto al 2008), mentre quelle per guida sotto influenza di sostante stupefacenti o psicotrope 907 (+5% rispetto al 2008).