17 luglio 2019
Aggiornato 06:00
Sentenza Gabriele Sandri

Spaccarotella: «Felice per sentenza, dolore per morte Gabbo»

«Per rientrare in servizio forse è troppo presto»

AREZZO - «Sono veramente felice per la sentenza, comunque resta il dolore per una vita spezzata. Anche se io non volevo, purtroppo una persona è morta». Così l'agente Luigi Spaccarotella, che questa mattina è intervenuto al Giornale Radio Rai.

«Che dire alla famiglia Sandri più di quello che ho già provato a dire loro nei tempi passati? Mi dispiace per quanto è successo - ha detto ancora - mi dispiace per la vita del ragazzo che non c'è più. Non so che dire».

Quanto al futuro «il desiderio di rientrare in servizio l'ho sempre avuto ma non dipende da me, dipende dal Ministero, poi si vedrà. Comunque - ha concluso l'agente - forse è troppo presto per rientrare in servizio. Non so, vedremo».