24 giugno 2021
Aggiornato 01:00

L’Aquila: con Vodafone e Samsung, universitari e maturandi tornano in rete

Donati 1500 mini pc internet inside

L'AQUILA – A margine del Consiglio dei Ministri di oggi - su iniziativa di Vodafone Italia, in collaborazione con Samsung Electronics Italia, d’intesa con i Ministri competenti e le istituzioni scolastiche - sono stati consegnati 1500 Vodafone MiniPC Samsung NC10, con SIM integrata per l’accesso ad internet in mobilità, all’Università degli Studi dell’Aquila e alla Sovrintendenza Scolastica Regionale dell’Abruzzo.

Ciò consentirà agli studenti universitari e delle scuole superiori, prossimi agli esami di maturità, di connettersi in rete e proseguire la preparazione didattica.

Il protocollo di intesa con i Ministri della Pubblica Istruzione Maristella Gelmini, della Pubblica Amministrazione e Innovazione Renato Brunetta, il Commissario Delegato all’Emergenza Terremoto, Guido Bertolaso, il Rettore dell’Universita’ dell’Aquila Ferdinando di Orio e dell’Amministratore Delegato di Vodafone Paolo Bertoluzzo è stato presentato oggi all'Aquila al termine della riunione del Consiglio dei Ministri. Alla cerimonia hanno voluto essere presenti anche il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi e il Ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.

A 1300 studenti universitari e 200 del quinto anno delle scuole medie superiori verrà consegnato un MiniPc Samsung NC10 Internet Inside, dotato di processore Intel Atom N270, HD da 160 GB, 1 GB di memoria RAM, schermo da 10.2», webcam e Bluetooth, che grazie alla tecnologia HSDPA integrata si connettono al web con la banda larga mobile Vodafone. Gli studenti usufruiranno inoltre di 100 ore di navigazione gratuite al mese per la durata di tre mesi.

I MiniPc verranno messi a disposizione dell’Università dell’Aquila e dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Abruzzo che provvederanno direttamente all’assegnazione degli stessi agli studenti, concordando con Vodafone le modalità di attivazione delle SIM al singolo assegnatario, nel rispetto delle disposizioni vigenti.

«Vodafone Italia ha subito raccolto l’appello delle Istituzioni scolastiche a contribuire concretamente affinchè i giovani possano tornare il più rapidamente possibile ai loro studi e a guardare al futuro – ha commentato Paolo Bertoluzzo, Amministratore Delegato di Vodafone Italia – In questi giorni drammatici le aziende di tlc hanno lavorato intensamente per garantire la continuità delle comunicazioni sul territorio, la raccolta fondi da rete mobile e fissa e continueranno a collaborare a stretto contatto con la Protezione Civile e le Istituzioni per far fronte alle esigenze della popolazione».

«Di fronte a queste tragedie tutti noi rimaniamo sgomenti. Tuttavia,bisogna sempre guardare avanti e pensare a come ricostruire e ripartire. La nostra Azienda, nel suo piccolo, ha raccolto l'invito di Vodafone Italia, mettendo a disposizione i propri notebook, per permettere a tutti giovani colpiti dal terremoto di continuare a studiare, per diventare il motore della rinascita di questa regione», ha commentato Sang Chul Lee, presidente di Samsung Electronics Italia.